FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Europarlamento, si elegge presidente: Antonio Tajani e Pittella al ballottaggio

A Strasburgo si vota per il successore del tedesco Martin Schulz. Il gruppo dei conservatori Ecr ha annunciato il suo sostegno al candidato Ppe: si allarga la forbice con il candidato socialista

L'elezione del nuovo presidente del Parlamento europeo si risolverà con un ballottaggio tra due italiani, il candidato del Ppe Antonio Tajani e quello dei socialisti e democratici Gianni Pittella. L'annuncio ufficiale è arrivato dal presidente uscente, Martin Schulz: al terzo turno di votazione Tajani ha ottenuto 291 voti e Pittella 199. La maggioranza assoluta dei voti validi espressi (che sono stati 690) era pari a 346 voti.

"Nessun candidato ha ottenuto la maggioranza assoluta richiesta, si passa dunque al quarto turno, al quale possono partecipare solo i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti, vale a dire Pittella e Tajani", ha annunciato Schulz.

Con questa terza votazione, Tajani ha continuato ad aumentare i suoi voti rispetto al primo turno e al secondo turno, quando aveva ottenuto rispettivamente 274 e 287. Pittella, invece, è rimasto al palo, dopo l'aumento da 183 voti al primo turno a 200 nel secondo. Helga Stevens, candidata dei Conservatori europei (Ecr, 74 seggi) ha avuto questa volta solo 58 voti, contro i 66 del secondo turno e i 77 del primo. Tra i candidati "di bandiera" per i Verdi (51 seggi) Jean Lambert ha ottenuto al terzo turno 53 voti, per la Sinistra unitaria (Gue, 52 seggi) Eleonora Forenza ha avuto 45 voti, e Laurentij Rubega, candidato del gruppo di estrema destra Enf (40 seggi) di Marine Le Pen ha avuto 44 voti.

Anche i conservatori sostengono Tajani - Il gruppo dei conservatori Ecr al Parlamento europeo annunciano il loro sostegno alla candidatura del Ppe Antonio Tajani "dopo avere ricevuto una serie di impegni politici da parte sua". Con i 74 voti conservatori si allarga la forbice con il candidato socialista Gianni Pittella. In precedenza il gruppo Ecr aveva preso le distanze dall'intesa stretta da Ppe e Alde che ha portato alla convergenza dei liberali di Guy Verhofstadt su Tajani.

Le ripercussioni del voto sull'Ue - Il voto potrebbe avere ripercussioni a catena sulle altre istituzioni dell'Ue, Commissione e Consiglio europeo. Se infatti a prevalere dovesse alla fine essere il Ppe di Tajani, dato come favorito nei conteggi, i socialisti non potranno che dare battaglia per una delle altre presidenze, detenute al momento da altri due popolari, Jean-Claude Juncker e Donald Tusk. Una situazione che sarebbe inaccettabile, hanno ribadito, ma che però potrebbe essere risolta solo su un altro tavolo, quello delle cancellerie degli Stati membri dell'Ue.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali