FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Mondo >
  • El Salvador, nuovo record di omicidi: secondo nella classifica mondiale

El Salvador, nuovo record di omicidi: secondo nella classifica mondiale

Il Paese si appresta a superare l'Honduras diventando il Paese più pericoloso in tempo di pace. Per le autorità l'aumento della violenza è una strategia delle organizzazioni criminali

- El Salvador ha registrato a marzo più omicidi rispetto a qualsiasi altro mese negli ultimi dieci anni, record attribuito al crollo di una tregua tra gang che potrebbe anche portare a maggiori violenze in futuro. I dati della polizia parlano di 481 omicidi avvenuti lo scorso mese, più di 15 al giorno. Anche l'inizio di aprile non è migliore, con 73 omicidi registrati nei primi cinque giorni.

El Salvador, nuovo record di omicidi:
secondo nella classifica mondiale

Di questo passo, El Salvador potrebbe presto superare l'Honduras e salire sul poco invidiabile gradino più alto del podio dei Paesi più letali al mondo in tempo di pace.

Secondo le autorità l'incremento vertiginoso di omicidi nel Paese è dovuto alla guerra tra gang, che oltre ad attaccare le forze di polizia e comuni cittadini si scontrano tra loro con sanguinosi regolamenti di conti: l'aumento della violenza sarebbe quindi un tentativo delle bande criminali di mettere il governo sotto pressione, per obbligarlo a negoziare.

Ma secondo alcuni osservatori, al contrario, l'aumento della violenza sarebbe l'altra faccia della medaglia della nuova politica del governo, che ha imposto il pugno di ferro nei confronti delle due maggiori gang criminali del Paese, Mara Salvatrucha e 18th Street. Da quando è stato eletto a giugno, infatti, il presidente Sanchez Ceren si è strenuamente opposto a qualsiasi negoziato con la criminalità organizzata, che secondo diverse stime può contare su un "esercito" di 70mila affiliati in un Paese da 6 milioni di abitanti.

Sanchez Ceren, ex leader della guerriglia durante la guerra civile salvadoregna, ha rispetivo i leader delle gang nelle prigioni di massima sicurezza, autorizzando i poliziotti a girare armati anche quando sono fuori servizio e chiedendo loro di non avere timore di sparare per difendere la vita dei cittadini. Così, anche la polizia è entrata nel mirino delle organizzazioni criminali: dall'inizio dell'anno sono già stati uccisi 19 poliziotti, contro i 39 in tutto il 2014.

I negoziati con le organizzazioni criminali, per la verità, qualche frutto l'avevano dato: sotto il governo del precedente presidente Mauricio Funes, gli omicidi erano calati da una media di 14 al giorno fino a 5 in 16 mesi. Ma secondo il governo attuale quella politica non ha fatto altro che consentire alle gang di incrementare il proprio potere, lasciandole libere di terrorizzare e taglieggiare i cittadini.

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X
TAG:
El salvador