FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Egitto, Zaky: il tribunale rinnova la detenzione per 45 giorni

"Decisione disumana", commenta il portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury

Patrick George Zaky

Il tribunale egiziano ha disposto il rinnovo della detenzione per 45 giorni di Patrick George Zaky, lo studente dell'Università di Bologna detenuto in Egitto da febbraio con l'accusa di propaganda sovversiva. Lo rende noto la rete degli attivisti che, in contatto con i legali di Zaky, ne chiede la liberazione. "Avevamo sperato in un esito diverso, decisione disumana", commenta il portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury.

"Una decisione assurda, atroce, arbitraria e crudele". Lo ha scritto su Twitter il portavoce di Amnesty International, Riccardo Noury, dando notizia del rinnovo della carcerazione per il 27enne, attivista e studente dell'Università di Bologna, rinchiuso nel carcere di Tora a Al Cairo.

 

Lo studente è stato arrestato il 7 febbraio all'arrivo dall'Italia nella capitale egiziana. E' accusato di "diffusione di notizie false", "incitamento alla protesta" e "istigazione alla violenza e ai crimini terroristici". Amnesty International è in prima linea per chiedere la liberazione di Zaky.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali