FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Egitto, rilasciato lʼitaliano arrestato dopo la morte del direttore di un hotel

La cauzione richiesta per Ivan Pascal De Leonardis ammonta a 100mila lire egiziane, circa 4.700 euro

Egitto, rilasciato l'italiano arrestato dopo la morte del direttore di un hotel

Un tribunale del Mar Rosso ha deciso il rilascio di Ivan Pascal De Leonardis. L'iter dovrebbe richiedere al massimo due o tre giorni. Il turista italiano era stato arrestato ad agosto a Marsa Alam dopo una lite con un responsabile dell'albergo, un egiziano cardiopatico poi deceduto. La cauzione chiesta per il rilascio ammonta a 100mila lire egiziane (circa 4.700 euro). La figlia della vittima: "Ha ucciso mio padre, mi assicurerò che non sfugga alla giustizia".

La vicenda - De Leonardis, milanese di 42 anni, che era in vacanza con le due figlie di 6 e 9 anni. Alla base del diverbio, avvenuto il 10 agosto, la decisione di De Leonardis di entrare in una zona vietata della spiaggia occupata dai cantieri di un hotel in costruzione.

Il responsabile dei lavori, Tareq al-Hennawy, si avvicina per allontanare l'italiano e le sue figlie. Scoppia poi la lite e il 42enne milanese colpisce con un pugno al volto l'egiziano, cardiopatico, che circa un'ora dopo muore di infarto.

La tesi difensiva sostiene invece che De Leonardis abbia difeso se stesso e le bambine da un'aggressione da parte dell'egiziano, che per primo gli aveva messo le mani addosso. Nel reagire avrebbe accidentalmente colpito l'ingegnere che è poi deceduto nelle ore successive.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali