FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Dopo gli attentati di Bruxelles, Alfano prepara il piano anti terrorismo

E il ministro Orlando sferza la Ue: "Dobbiamo aumentare lo scambio di informazioni"

Dopo gli attentati di Bruxelles, Alfano prepara il piano anti terrorismo

"Proporrò per l'Italia un piano e una strategia anti radicalizzazione per evitare che venga piantato un seme che in futuro potrebbe dare un frutto avvelenato". Lo ha detto il ministro dell'Interno Angelino Alfano al vertice straordinario dell'Ue convocato dopo gli attentati di Bruxelles. "Il terrorismo è veloce e l'Europa spesso è lenta, occorre accelerare", ha aggiunto.

Orlando: aumentare lo scambio di informazioni - "La cosa più importante è aumentare lo scambio di informazioni, perché anche partendo da una informazione si può scoprire una rete: non ci sono soluzioni magiche. La risposta più efficace èavere più coordinamento". Lo ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando appena arrivato a Bruxelles per il Consiglio Interni e Giustizia Ue. Orlando poi ricorda come in Italia "veniamo da un'esperienza traumatica, quella del terrorismo, e poi da quella della malavita organizzata, con una deriva stragista, ed abbiamo tristemente verificato come l'unico strumento efficace è il coordinamento. Non ci sono interventi risolutivi, ci sono interventi preventivi".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali