FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Damasco denuncia unʼ"aggressione" da parte degli Usa: 150 soldati americani sbarcati in Siria

Secondo il ministero degli Esteri siriano i soldati americani sono sbarcati nel nord-est del Paese, in una base gestita da tempo dalle forze curde che combattono lʼIsis con il sostegno americano

Damasco denuncia un'"aggressione" da parte degli Usa: 150 soldati americani sbarcati in Siria

Il governo di Damasco ha denunciato un "chiaro atto di aggressione" da parte delle truppe americane, spiegando che 150 soldati Usa sono entrati nel nord della Siria. Nei giorni scorsi fonti di stampa arabe avevano detto che si trattava di una prima parte dei 250 militari che il presidente Barack Obama aveva detto di voler inviare nel Paese.

Secondo il ministero degli Esteri di Damasco, i soldati americani sono sbarcati a Rmeilan, in una base gestita da tempo dalle forze curde che combattono l'Isis con il sostegno degli Usa. La stessa fonte ha affermato che si tratta di una "flagrante violazione della sovranità siriana" e ha fatto appello alla comunità internazionale perché ponga fine a quello che descrive come un "attacco diretto".

A febbraio l'Osservatorio nazionale per i diritti umani aveva fatto sapee che nella stessa base di Rmeilan era arrivato l'inviato speciale Usa per la lotta all'Isis, Brett McGurk, per incontrare i dirigenti delle forze curde.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali