FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Mondo >
  • Curdi, video propaganda contro l'Isis: online la bimba cecchina spietata

Curdi, video propaganda contro l'Isis: online la bimba cecchina spietata

L'Ypg, le milizie curde siriane che hanno resistito per mesi a Kobane, hanno diffuso il video di una bimba con mitragliatrice che afferma di avere ucciso 400 jihadisti

- Dopo i video dell'Isis con bimbi impegnati nelle esecuzioni di "infedeli" ecco arrivare quelli della propaganda curda. E' stato infatti diffuso in Rete un video in cui si vede una bambina curda di 5 o 6 anni sparare con una mitragliatrice, gridando "uccidi, uccidi". Poi, rispondendo alle domande di un uomo, la piccola dice di avere già ucciso 400 jihadisti dell'Isis.

Siria, quando i bambini diventano propaganda

di Mimosa Martini

Il video, diffuso dal sito del "Daily Mail", si intitola "una bambina dell'Ypg mentre spara". Ypg è la sigla delle milizie curde siriane che si battono contro l'Isis nel Nord del Paese. Quelle che hanno anche resistito agli oltre quattro mesi di assedio dello Stato islamico alla città di Kobane.

Nel filmato si vede la bimba dietro a una mitragliatrice più grande di lei, con sullo sfondo di un paesaggio semidesertico. La voce di un uomo le chiede a chi spara. Lei risponde, dopo una qualche incertezza: "Ai Daesh". Usando quindi l'acronimo arabo di Isis, usato nei Paesi arabi per indicare lo Stato islamico con un'accezione di disprezzo. Poi l'uomo le chiede ancora quanti jihadisti abbia già ucciso, e lei risponde "quattrocento", mostrando quattro dita della mano. Infine, impugna a fatica con le due mani il calcio della mitragliatrice e spara qualche colpo.

TAG:
Siria
Isis
Kobane
Ypg