FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cuba, approvata la nuova Costituzione: apre al mercato

Il nuovo testo è stato approvato nel referendum dallʼ86,85% di chi ha votato

Cuba, approvata la nuova Costituzione: apre al mercato

Cuba approva la sua nuova Costituzione che, tra l'altro, contiene segnali di apertura al mercato. Il segretario del Comitato centrale del Partito comunista, Raul Castro, ha presieduto a L'Avana l'atto di promulgazione sostenendo che la Carta "garantisce la continuità della Rivoluzione e del carattere irrevocabile del socialismo, in coerenza con le aspirazioni di quanti, per oltre 150 anni, hanno lottato per una Patria indipendente e socialmente giusta".

Castro ha concluso il suo intervento assicurando che il testo costituzionale, ratificato in un referendum popolare il 24 febbraio, "è fedele al proposito di costruire un socialismo sempre più prospero, sostenibile, inclusivo e partecipativo".

Il nuovo testo è stato approvato nel referendum da 6,8 milioni di cubani (86,85% del corpo elettorale), mentre il no ha raccolto oltre 700mila voti (8,11%), con il 5,04% rappresentato da voti bianchi, nulli ed astensioni. Fra le novità più rilevanti della nuova Costituzione, che sostituisce il precedente testo del 1976, vi è "l'ampliamento e rafforzamento del settore privato, a partire dalla menzione dei soggetti che possono intervenire, che siano individui o organismi giuridici".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali