FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, nel mondo 307mila casi nelle ultime 24 ore, mai così tanti | Oms: media dei nuovi contagi in Europa più alta che a marzo 

Il precedente picco di casi era stato il 6 settembre. Al livello globale nella giornata di domenica ci sono stati oltre 5.500 decessi.

Nuovo record di positivi di coronavirus a livello globale: secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, i positivi sono stati 307.930 nelle ultime 24 ore, il livello più alto in assoluto. Allo stesso tempo, riporta l'Oms, vi sono stati oltre 5.500 nuovi decessi, per un totale di 917.417 vittime. Nel mondo i casi confermati si avviano verso quota 29 milioni. Il precedente picco era stato il 6 settembre con 306.857 nuovi casi.

Secondo il direttore per l'Europa dell'Oms, Hans Kluge, l'Europa vedrà un aumento dei decessi provocati dal coronavirus nei mesi di ottobre e novembre. La situazione "diventerà più difficile, in ottobre e novembre vedremo una maggiore mortalità", ha sottolineato. Non solo, sempre in Europa "non siamo affatto fuori dai guai. Il numero medio giornaliero di casi nella regione è ora superiore a quello del primo picco di marzo", ha rilevato il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus. " Fortunatamente - ha aggiunto - il numero dei morti sembra rimanere a un livello relativamente basso per il momento". 

 

"No al saluto con il gomito" Il direttore Tedros Adhanom Ghebreyesus ha ricordato raccomandazione da lui stesso fatta a marzo di evitare di salutarsi con il gomito perché non consente di osservare la distanza di sicurezza raccomandata per evitare il contagio. "Salutando le persone, è meglio evitare di toccarsi con i gomiti perché questo ti fa stare a meno di un metro di distanza dall'altro. A me piace mettermi una mano sul cuore per salutare le persone in questi giorni", ha scritto l'economista Diana Ortega, in un messaggio ritwittato da Ghebreyesus.

 

Coronavirus, da Wuhan a Londra: la riapertura delle scuole nel mondo

Dal Canada alla Francia passando per Londra e per Wuhan, epicentro della pandemia di coronavirus. Gli studenti di molti Paesi sono tornati a scuola tra mascherine e distanze di sicurezza da rispettare per le norme Covid. In alcune classi, tra i banchi, sono apparsi i plexiglass divisori mentre in altre parti del mondo, come in Russia, viene misurata la temperatura agli alunni. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali