FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus: i morti salgono a 132, quasi 6.000 i casi di contagio | Nature: "Si diffonde come la Sars" | Voli privati atterreranno negli scali sanitari

Pechino ha deciso il rinvio sine die dellʼinizio del secondo semestre per scuole e università. Il primo uomo affetto da Coronavirus in Germania è rimasto contagiato dal contatto con unʼospite cinese

Il coronavirus di Wuhan ha causato finora 131 morti, di cui 125 nella sola provincia di Hubei. Lo riferiscono le autorità, secondo cui i nuovi casi di contagio registrati nel Paese sono stati quasi 2.140: il totale su scala mondiale con il coinvolgimento di una dozzina di Paesi vola così oltre quota 5.974. Tre nuovi casi confermati in Baviera. Secondo la rivista Nature, il tasso di diffusione del coronavirus è simile a quello della Sars

I casi a Hubei Sono stati 840 i nuovi casi di contagio confermati solo ad Hubei, e il numero totale di casi accertati nella provincia è salito a 3.554, di cui 228 sono in condizioni critiche. Finora sono 30 le città e le province cinesi che hanno lanciato il "livello 1" d'allerta per l'emergenza del coronavirus.

 

"Come la Sars" Ogni persona contagiata dal virus 2019-nCov ne può infettarne in media altre 2,6, con un tasso che varia da 1,5 a 3,5. Le stime sono dei ricercatori dell'Imperial College di Londra, che collaborano con l'Oms. Ciò rende il suo tasso di diffusione confrontabile a quello della Sars e della pandemia influenzale del 2009. Secondo Lothar H. Wieler, presidente dell'istituto tedesco Robert Koch, "al momento sappiamo che il 2,2% dei pazienti risultati infetti in Cina è deceduto: un tasso di mortalità abbastanza alto. La maggior parte dei pazienti morti soffriva però già di altre malattie. Il 16% dei contagiati è in condizioni gravi. Un 8% ha avuto bisogno di una respirazione artificiale".

 

 

Ministero Salute: "Voli privati dalla Cina atterreranno negli scali sanitari" I voli privati dalla Cina in arrivo in Italia "atterreranno negli scali sanitari". Lo ha riferito il ministero della Salute, dopo l'incontro della task-force coronavirus (2019-nCoV). In particolare è stato deciso di convogliare verso l'aeroporto sanitario di Roma Fiumicino gli eventuali voli privati in arrivo dalla Cina destinati allo scalo di Ciampino. Si sta procedendo per estendere la stessa misura agli altri aeroporti italiani e consentire l'atterraggio dei voli dalla Cina solo a Roma Fiumicino e Milano Malpensa.

 

Infezioni quasi raddoppiate in 24 ore Stando a quanto riferito dalle autorità quindi la diffusione del virus sembra aver accelerato e nelle ultime 24 ore i casi di contagio sarebbero quasi raddoppiati, passando dalle 2.744 unità di lunedì alle 4.515 di oggi. Al momento ci sono inoltr quasi 7mila casi sospetti in attesa di conferma.

 

Quattro casi di contagio confermati in Germania Il primo paziente affetto da Coronavirus in Germania, un imprenditore, è rimasto contagiato dal contatto con  un'ospite cinese ricevuta nella sua impresa. Lo scrive la Dpa. La donna, proveniente dalla Cina, si trovava nel distretto di Starnberg, in Baviera, per una sessione di aggiornamento alla Webasto.  Ma in Baviera sono stati confermati altri tre nuovi casi  collegati al primo paziente ricoverato a Monaco. Tutti e quattro lavorano per la stessa impresa nel distretto di Starberg.

 

Le infezioni in Giappone - In Giappone un uomo che non ha viaggiato di recente in Cina ha contratto il nuovo virus dopo aver fatto da guida per dei turisti cinesi arrivati da Wuhan, dove è iniziata l'epidemia. Lo hanno reso noto le autorità nipponiche. L'uomo, sulla sessantina, di Nara, nel Giappone occidentale, è ricoverato da sabato. In totale sono sei i casi registrati finora in Giappone. 

 

Stop a semestre per scuole e università Intanto Pechino ha deciso il rinvio sine die dell'inizio del secondo semestre per scuole e università per contenere l'epidemia. Il ministero dell'Educazione, con gli studenti nel pieno delle vacanze del Capodanno lunare, non ha fornito ulteriori dettagli. Le università e gli istituti scolastici "sotto l'egida del ministero dell'Educazione devono rimandare l'apertura del semestre primaverile in modo adeguato", ha spiegato il ministero in una nota.   

 

Gli studenti che "tornano dalle loro case dopo le celebrazioni del Capodanno lunare non devono rientrare nella loro istituzione senza un'apposita autorizzazione". Per quanto riguarda la data di riapertura di asili nido, scuole e istituti secondari, "dovrà essere determinata dalle autorità scolastiche locali" in accordo con il governo centrale.

 

 

Pechino invita i suoi cittadini a rinviare i viaggi all'estero  La National Immigration Administration cinese ha invitato i cittadini a evitare i viaggi all'estero per garantire "salute e sicurezza" di cinesi e stranieri. Secondo le autorità di Pechino la riduzione dei movimenti trans-frontalieri può infatti aiutare a prevenire e controllare la diffusione della polmonite causata dal coronavirus 2019-nCoV.

 

Hong Kong blocca treni e traghetti per la Cina Hong Kong ha deciso di bloccare i collegamenti dei treni ad alta velocità e dei traghetti con la Cina continentale dal 30 gennaio. Indossando una mascherina verde protettiva, la governatrice Carrie Lam ha detto di vedere "ingiustificata" la chiusura totale delle frontiere con la Cina, aggiungendo però che sarà dimezzato il numero totale dei voli transfrontalieri. I permessi individuali per i viaggi, ha detto in un briefing con i media, saranno sospesi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali