FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, Guardian: "L'Ue non rispose alle prime richieste di aiuto dell'Italia"

Il commissario europeo Janez Lenarcic chiarisce al quotidiano britannico che lʼaver "ignorato" le necessità italiane "non è stata mancanza di solidarietà ma di equipaggiamento"

Commissione Ue bandiera

La richiesta di aiuto dell'Italia all'inizio della pandemia di Covid-19 è stata "ignorata" dall'Unione europea. E' il contenuto di un'inchiesta effettuata dal giornale britannico The Guardian in collaborazione con il Bureau of Investigative Journalism. La mancanza di risposta da parte degli Stati membri però, afferma il commissario europeo responsabile della gestione delle crisi Janez Lenarcic, "non è stata mancanza di solidarietà ma di equipaggiamento".

L'inchiesta del quotidiano ricostruisce come l'Europa sia diventata l'epicentro della pandemia dopo la prima fase partita dalla Cina. "Il 26 febbraio, con il numero di infetti che triplicava ogni 48 ore, il premier italiano Giuseppe Conte ha chiesto aiuto agli altri Stati membri dell'Ue", scrive The Guardian.

 

"Un messaggio urgente è stato trasmesso da Roma al quartier generale della Commissione europea a Bruxelles. Ma quello che è successo dopo è stato uno shock: la chiamata di soccorso è stata accolta con silenzio", si legge ancora nell'articolo.

 

"Nessuno Stato membro ha risposto alla richiesta dell'Italia", ha dichiarato il commissario Lenarcic. "Il che significava che non solo l'Italia non era preparata, nessuno lo era".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali