FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, ecco come Wuhan è uscita dall'incubo: merito (anche) della medicina tradizionale cinese

Per lʼOMS la città è "un esempio di coraggio e speranza al mondo intero nella battaglia globale contro il virus"

Wuhan, la città cinese più colpita dal COVID-19 sta offrendo un esempio di coraggio e speranza al mondo intero nella battaglia globale contro il virus. Il direttore generale dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha detto che Wuhan offre al mondo la speranza che anche la situazione più grave di diffusione della malattia possa essere risolta. Medici ed esperti cinesi concordano: fondamentale il supporto della medicina tradizionale cinese.

Coronavirus, la città di Wuhan torna lentamente alla normalità

La città di Wuhan torna lentamente alla normalità. I passeggeri arrivano alla stazione dei treni e gli operai della Honda sono di nuovo sul posto di lavoro.  La Cina intanto ha annunciato che oltre 50 milioni di abitanti della provincia dell'Hubai, dove il contagio da Coronavirus era esploso già alla fine del 2019,  non saranno più lockdown. 

La città, che è uscita dalla sua battaglia durata mesi contro il virus, non ha riportato nuovi casi per cinque giorni consecutivi a partire dal 22 marzo.

Yang Xiao, un medico che lavora nell'unità di terapia intensiva dell'ospedale Zhongnan dell'Università di Wuhan, ritiene che il piano di diagnosi e trattamento di COVID-19 abbia giocato un ruolo importante nella battaglia. La Cina lo ha aggiornato sei volte dal 16 gennaio al 4 marzo, sulla base dell'esperienza di trattamento accumulata. Il piano, una guida efficace per il personale medico che combatte contro il COVID-19, ha contribuito a un continuo calo della mortalità per il virus.

 

"Ogni parola del piano è stata scritta con grande cautela, il che ha dimostrato una responsabilità per la vita dei pazienti", ha detto Yang. "Il piano ha un ruolo guida, specialmente per gli ospedali di alcune contee e città della provincia di Hubei nella Cina centrale".

 

Zhang Boli, un membro dell'Accademia Cinese di ingegneria, ha detto che tre tipi di esperienza sono stati cruciali nella battaglia del Paese contro il virus.

La prima è stata quella relativa al cercare di individuare, isolare, diagnosticare e trattare precocemente i casi di COVID-19 e chiedere alle persone in quarantena di prendere il decotto di medicina tradizionale cinese, che ha effettivamente contenuto la diffusione dell'epidemia.

La seconda riguarda l'espansione della capacità di trattamento attraverso la creazione di ospedali di fortuna per coprire tutti i pazienti di COVID-19, tagliando la via di trasmissione del virus.

 

Infine come terzo fattore ha citato la combinazione di medicina tradizionale cinese e medicina occidentale. Yu Yanhong, responsabile del Partito nell'Amministrazione Nazionale della Medicina Tradizionale Cinese, ha detto che l'osservazione clinica ha dimostrato come la medicina tradizionale cinese si sia dimostrata efficace nel trattamento di oltre il 90 percento di tutti i casi confermati di COVID-19 in Cina continentale. A Hubei, la medicina tradizionale cinese è stata somministrata al 90,6 percento dei pazienti COVID-19.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali