FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Colpita da una serranda staccatasi da una finestra, 26enne torinese muore in Francia

La giovane stava passeggiando nel centro di Briançon quando è stata centrata in pieno: è morta in ambulanza durante il trasporto in ospedale

Carlotta Grippaldi morta briancon briançon
Collegio Regionale dei Maestri di Sci del Piemonte

Una 26enne torinese, Carlotta Grippaldi, è morta sabato a Briançon, in Francia, dopo essere stata colpita da una serranda staccatasi da un edificio.

La ragazza, sempre secondo quanto riportato dai media locali, dopo una serata al ristorante con amici stava percorrendo la Grand Rue, strada situata nella città vecchia: la serranda si sarebbe staccata da una finestra al secondo piano colpendo in pieno la giovane che stava passando in quel momendo. Carlotta Grippaldi, subito soccorsa, è morta nell'ambulanza che la stava trasportando in ospedale.

Dopo l'incidente L'autorità giudiziaria francese ha aperto un'inchiesta per il reato di "omicidio involontario".


 



 


Carlotta Grippaldi, laureata in economia e commercio all'università di Torino, aveva un master in marketing e digital management. Appassionata di montagna, nel 2019, dopo avere superato l'esame, si era iscritta all'albo regionale dei maestri di sci, attività che esercitava nel comprensorio sciistico della Via Lattea, nel Torinese.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali