FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Clima, Stati Uniti: "Fuori da intesa di Parigi, rientriamo solo a condizioni più favorevoli "

Gli Stati Uniti confermano, a dispetto delle notizie circolate sui media, di abbandonare lʼaccordo sul clima. Cercheranno però di "rivedere i termini dellʼintesa"

Clima, Stati Uniti: "Fuori da intesa di Parigi, rientriamo solo a condizioni più favorevoli "

La Casa Bianca ha precisato che, a dispetto delle notizie circolate sui media, "non c'è stato alcun cambiamento nella posizione degli Stati Uniti sull'accordo di Parigi" sul clima. Proveranno però "a rivedere i termini con cui potrebbero essere coinvolti da quell'accordo". Era stato il Wsj a riferire le parole del commissario europeo per il clima e l'energia Miguel Arias Canete, che ipotizzava un dietrofront.

"Come il presidente ha chiarito abbondantemente, gli Usa si ritireranno a meno che non possano rientrare con condizioni più favorevoli al nostro Paese", si legge in una nota.

"Aumentare i tetti delle emissioni" - Se davvero gli Usa volessero in futuro fare dietrofront, potrebbe essere però solo una vittoria di Pirro per la comunità internazionale: se da un lato infatti Washington resterà nell'accordo, riconoscendone valore e principi, dall'altra punterà ad aumentare sensibilmente i tetti delle emissioni, in linea quindi con l'obiettivo di Trump di strappare "termini più equi", che non compromettano lo sviluppo economico ed occupazionale del Paese.

"Cambiare i termini dell'intesa" - Per Trump quell'accordo minava addirittura la sovranità nazionale e gli obiettivi delle emissioni negoziati da Barack Obama non erano realistici per gli Usa, favorendo invece Paesi come la Cina e l'India. Il tycoon aveva ventilato l'ipotesi di rinegoziare l'accordo, ma la possibilità era stata respinta all'unanimità dalla comunità internazionale. Nei mesi successivi però Trump aveva subito forti pressioni, in particolare dal presidente francese Emmanuel Macron, che ha promosso un nuovo vertice sull'accordo per mercoledì prossimo a margine dell'assemblea generale dell'Onu. "Qualcosa potrebbe succedere...", aveva detto Trump dopo averlo incontrato in Europa.

Evidentemente la Casa Bianca, forse anche dopo i danni dei due recenti uragani che hanno devastato alcuni Stati sudorientali, ritiene più conveniente restare dentro l'accordo se può abbassare i tetti delle emissioni. Anche perché per uscire dall'intesa occorrono almeno tre anni, quando Trump finirà il suo primo mandato alla Casa Bianca.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali