FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cina, scarcerato Nobel per la Pace Liu Xiaobo: è malato di cancro

Lo scrittore, professore e attivista di 61 anni è stato condannato a 11 anni di carcere nel 2009 per incitamento alla sovversione del potere statale

Cina, scarcerato Nobel per la Pace Liu Xiaobo: è malato di cancro

Il dissidente cinese e premio Nobel per la Pace Liu Xiaobo ha ottenuto la libertà condizionale per motivi medici dopo che gli è stato diagnosticato un tumore terminale al fegato. Lo ha reso noto il suo avvocato. Liu Xiaobo si trova ora in un ospedale di Shenyang, nella provincia settentrionale di Liaoning.

Sul South China Morning Post si legge che il legale dell'attivista, Mo Shaoping, ha confermato che gli è stato diagnosticata la malattia in fase terminale il 23 maggio. In seguito alla diagnosi, Liu aveva richiesto di essere curato fuori dal carcere, ed è poi stato rilasciato in libertà condizionale. "Le autorità cinesi dovrebbero immediatamente garantire che Lui Xiaobo riceva cure mediche adeguate, e che lui e tutti gli altri che sono detenuti perché hanno esercitato i loro diritti umani siano rilasciato in modo immediato e senza condizioni", ha dichiarato Amnesty International. Lo scrittore, professore e attivista di 61 anni era stato arrestato nel 2009 per incitamento alla sovversione del potere statale ed era stato condannato a 11 anni di carcere. Nel 2010 è stato insignito del premio Nobel "per la sua lunga e non violenta battaglia per i diritti fondamentali in Cina".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali