FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

La Cina denuncia "bullismo" degli Usa su TikTok e WeChat

Pechino invita Washington a cessare le sue azioni illecite: "Se insisteranno su questa strada, adotteremo le misure necessarie"

La Cina ha accusato gli Stati Uniti di "bullismo" e ha suggerito che potrebbe prendere non meglio specificate "contromisure" dopo il divieto di scaricare le app cinesi TikTok e WeChat imposto da Washington a partire da domenica. "La Cina esorta gli Stati Uniti ad abbandonare il bullismo e a cessare le sue azioni illecite", afferma il ministero del Commercio cinese. "Se insisteranno su questa strada, la Cina adotterà le misure necessarie".

Inoltre il governo cinese ha annunciato l'istituzione di un meccanismo che gli consentirà di limitare le attività delle società estere, una misura diffusamente percepita come una ritorsione nei confronti degli Stati Uniti dopo il bando di TikTok e WeChat deciso da Trump. L'annuncio del dipartimento del Commercio cinese, che non menziona gli Stati Uniti, si rivolge alle società le cui attività "minano la sovranità nazionale della Cina e i suoi interessi di sicurezza e sviluppo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali