FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cile, l'azienda gli accredita 330 volte lo stipendio: lui incassa e scappa

In un primo tempo l'uomo si era detto propenso a restituire la cifra ma al momento di fare il bonifico ha mandato la lettera di dimissioni ed è irreperibile

Dal Web

Un lavoratore cileno è stato denunciato dalla sua azienda, la CIAL Alimentos, per essersi appropriato indebitamente di uno stipendio equivalente a quello di 330 colleghi.

Dopo aver intascato 180.418 dollari, invece dei soliti 545 dollari, si è dimesso tramite una lettera mandata dal suo avvocato. Nonostante avesse promesso la restituzione dei soldi, è fuggito e ha fatto perdere le sue tracce.

 


Un errore umano dietro il maxi-accredito

 -

 

Il fatto è accaduto il 30 maggio nel Consorcio produttori Industrial de Alimentos (Cial), uno dei maggiori di salumi in Cile. Il lavoratore aveva informato il vicedirettore, spiegandogli di aver ricevuto 330 volte il salario spettante. Il Dipartimento delle risorse umane, che aveva già notato casualmente l'errore, ha chiesto al dipendente di attivarsi per le restituzione della somma non dovuta.



Inizialmente l'uomo si è mostrato collaborativo, ma il giorno successivo l'ufficio finanziario del consorzio si è accorto che l'atteso rimborso non c'è stato. Gli amministrativi non sono riusciti a contattare il dipendente. Lui non ha fatto nulla per farsi rintracciare, ignorando telefonate e messaggi WhatsApp dall'azienda. Così per tre giorni. E ovviamente non ha restituito i soldi. In compenso ha comunicato all'azienda le proprie dimissioni.


 


La denuncia -

 All'azienda non è rimasto altro che sporgere denuncia contro l'ormai ex dipendente. Per il momento non sono stati effettuati arresti. La battaglia legale potrebbe durare diversi anni.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali