FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Catalogna, Rajoy agli indipendentisti: "Dialoghiamo, ma la Spagna è una"

"Escludo di discutere della sovranità nazionale", ha detto il premier spagnolo dopo la vittoria del presidente secessionista Mas alle regionali

Catalogna, Rajoy agli indipendentisti: "Dialoghiamo, ma la Spagna è una"

Il premier spagnolo Mariano Rajoy, dopo la vittoria degli indipendentisti alle elezioni regionali in Catalogna, ha detto di essere disposto ad ascoltare ed a parlare con il presidente secessionista Artur Mas, ma solo "dentro la legge". "Escludo di discutere dell'unità della Spagna e della sovranità nazionale", ha aggiunto.

"I sostenitori della rottura non hanno mai avuto l'appoggio della legge e da domenica sappiamo che non hanno neppure l'appoggio della maggioranza della società catalana", ha aggiunto Rajoy sottolineando che le liste indipendentiste non hanno la maggioranza assoluta dei voti.

La lista di Mas, Junts Pel Si, con 62 seggi su 135 infatti non ha ottenuto la maggioranza assoluta nel nuovo parlamento catalano, e deve quindi trattare con quella dei secessionisti di sinistra della Cup, che ha conquistato 10 deputati.

Una trattativa, che deve concludersi per i primi di novembre, quando è prevista l'elezione del nuovo presidente catalano, che si annuncia difficile. I radicali antisistema di Antonio Banos hanno detto finora di non volere appoggiare il centrista Mas e di preferire un candidato di sinistra della sua lista come l'ex-eurodeputato verde Raul Junqueras.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali