FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Catalogna, Pep Guardiola parla agli indipendentisti: "Voteremo anche senza il consenso di Madrid"

Lʼex allenatore del Barcellona sul pulpito per incitare i catalani e sfidare lo Stato: "Il primo ottobre decideremo sullʼindipendenza"

L'icona dello sport catalano Pep Guardiola ha lanciato a Barcellona davanti a migliaia di sostenitori dell'indipendenza la sfida del referendum affermando che "voteremo anche se lo Stato spagnolo non vuole". "Il primo ottobre decideremo il nostro futuro", ha detto lo storico ex giocatore e tecnico del grande Barcellona. La Catalogna, ha accusato, "è vittima di uno Stato che ha messo in atto una persecuzione politica indegna del XXI secolo".

Catalogna, Guardiola: "Voteremo per lʼindipendenza anche senza Madrid"

"Non abbiamo altra via d'uscita" - "Siamo vittime di uno Stato che ci ha perseguito politicamente - ha proseguito l'ex allenatore del Barcellona -. Con un ministro degli interni che ha cercato di porre fine al nostro sistema sanitario. Conosciamo i tentativi di frenare il modello di scuola catalana e il blocco degli investimenti. Non abbiamo altra via d'uscita che votare".

Indipendentisti: "Non possono metterci tutti in carcere" - "Non ci sono abbastanza carceri in Spagna per rinchiudere tutti i catalani che vogliono partecipare al referendum" sull'indipendenza della Catalogna. Sono le parole gridate davanti a migliaia di sostenitori della secessione dai presidenti delle due grandi organizzazioni della società civile indipendentista Jordi Sanchez e Jordi Cuixart.

Il braccio di ferro con Madrid - Intanto il governo spagnolo ha dichiarato "illegale" il referendum e afferma che lo impedirà. "Non ci sono abbastanza giudici per trascinare un Paese intero davanti ai tribunali", ha aggiunto Sanchez, leader dell'Assemblea nazionale catalana. "Non abbiate paura, non cederemo" ha detto Cuixart, presidente dell'Omnium Cultural, "il referendum è irreversibile, nessuno può fermarlo".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali