FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Catalogna, il premier Rajoy: "Non ci sarà nessun referendum, è illegale"

La Guardia Civil spagnola ha eseguito mercoledì notte perquisizioni in Catalogna alla ricerca di schede e materiale elettorale per il referendum dʼindipendenza.

Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha affermato che il referendum di autodeterminazione catalano del primo ottobre "non ci sarà". "Questo voto non si celebrerà in alcun caso" ha concluso durante una conferenza stampa convocata dopo la riunione straordinaria del governo.

La Spagna e il "problema" Catalogna

Mariano Rajoy ha inoltre dichiarato che il governo ha dato mandato all'avvocatura dello stato di presentare un "immediato ricorso di incostituzionalità davanti alla Corte Costituzionale contro il decreto di convocazione del referendum del 1 ottobre firmato dal governo catalano". La decisione del parlamento di Barcellona è stata definita da Rajoy "illegale".

Nel frattempo la Guardia Civil spagnola ha eseguito nella notte perquisizioni nel sud della Catalogna, alla ricerca di schede e materiale elettorale per il referendum d'indipendenza del primo ottobre dichiarato illegale da Madrid. Sotto stretta osservazione una tipografia a Costanti, vicino a Tarragona, dove si sospetta possa essere stampato il materiale. Intanto la Procura spagnola ha annunciato denunce penali contro il presidente catalano Carles Puigdemont.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali