FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brexit, Salvini pensa a un referendum italiano: "Roma controlli i confini e la sua moneta"

Per il leader del Carroccio "lʼUe è la negazione dellʼEuropa". "Il destino di 500 milioni di persone è in mano a massoni, banchieri e finanziari", sottolinea

Brexit, Salvini pensa a un referendum italiano: "Roma controlli i confini e la sua moneta"

"A me piacerebbe che l'Italia tornasse a controllare i suoi confini, la sua moneta, le sue banche, la sua agricoltura, il suo commercio. Essere diretti da altri, da tre massoni, burocrati e finanzieri non ci ha portato a nulla di buono". Matteo Salvini lo ha detto commentando l'esito della Brexit, aggiungendo: "Spero che ora ci sia una scossone. L'Ue è la negazione dell'Europa, è un'Unione sovietica. Noi proporremo agli italiani cosa fare e come farlo".

"Il destino di 500 milioni di persone è in mano a cinque massoni, banchieri, finanzieri, che se ne fregano del lavoro e dell'occupazione. - ha continuato Salvini - O l'Unione si sveglia adesso oppure, come sono usciti gli inglesi, potranno uscire tanti altri".

"In Italia un referendum come quello sulla Brexit non si può fare - ha concluso Salvini a Parma - perché la Costituzione lo impedisce e Renzi continua a sostenere che gli italiani sono ignoranti, sono bestie, sono analfabeti e non devono occuparsi di cose europee. Io credo, invece, che gli italiani abbiano testa per decidere e per scegliere e, quindi, riproporremo in Parlamento per l'ennesima volta la libertà di scelta per i cittadini italiani".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali