FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brexit, la Camera dei Comuni vota in extremis una legge contro il no-deal

A presentare la proposta sono stati il deputato conservatore Oliver Letwin e la deputata laburista Yvette Cooper

Via libera finale dei Comuni alla legge anti-no deal imposta da una maggioranza trasversale al governo May che trasforma in obbligo l'impegno preso dalla premier Tory di chiedere un'ulteriore proroga della Brexit all'Ue in caso di rischio di divorzio senz'accordo. La misura è passata sul filo di lana, con 313 sì e 312 no. Il testo, promosso dalla laburista Yvette Cooper, ora passa alla Camera dei Lord.

A presentare la proposta di legge sono stati il deputato conservatore Oliver Letwin e la deputata laburista Yvette Cooper, che ha spiegato si tratta di impedire un divorzio "caotico" e "dannoso" del Regno Unito dall'Unione europea. L'obiettivo e' obbligare May a rinviare la data della separazione, se i deputati non riusciranno a mettersi d'accordo sulla via per la Brexit.

Il nuovo rinvio, se la legge sara' approvata da Londra, dovra' poi ricevere l'assenso dei leader dell'Unione europea, mentre un vertice europeo straordinario e' previsto il 10 aprile. Il governo ha espresso "delusione", tramite un portavoce: "La premier ha gia' definito un processo chiaro con cui possiamo lasciare l'Ue con un accordo, siamo gia' impegnati a chiedere un nuovo rinvio" ha aggiunto, criticando il carattere vincolante della proposta.

Anche i più convinti Brexiters hanno accolto con rabbia la proposta Cooper-Letwin, tra cui il deputato euroscettico conservatore Mark Francois che ha parlato di "scandalo costituzionale" e ha citato la Bibbia: "Perdonateli, perché non sanno che cosa fanno". Il voto è arrivato anche mentre la prima ministra ha incontrato il leader dell'opposizione laburista, Jeremy Corbyn, per tentare di trovare un compromesso con cui consentire al Regno Unito di lasciare l'Ue con un accordo sostenuto dalla maggioranza dei deputati.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali