FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Bosnia, i giocatori di Pokemon Go messi in guardia sui campi minati

Lʼorganizzazione Posavina bez mina raccomanda ai cittadini di non avventurarsi e rispettare i cartelli di avvertimento

Bosnia, i giocatori di Pokemon Go messi in guardia sui campi minati

La febbre per Pokemon Go non risparmia nemmeno la Bosnia. Qui, però, i giocatori sono stati invitati a evitare i campi minati, retaggio della guerra etnica del 1992-95. "Siamo stati informati che gli utenti dell'applicazione si spingono in zone a rischio per catturare i Pokemon - ha indicato l'organizzazione Posavina bez mina ("Posavina senza mine") sul suo profilo Facebook - Preghiamo i cittadini di non avventurarsi e rispettare i cartelli di avvertimento".

La Posavina è una regione del nord della Bosnia, che fu zona di intensi combattimenti e dove furono posizionati diversi campi minati. Ventuno anni dopo la fine del conflitto, che ha provocato circa 100mila morti, il 2,3% del territorio del Paese è ancora considerato a rischio a causa della presenza di decine di migliaia di mine antiuomo o anticarro, oltre che da altri ordigni inesplosi.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali