FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Attanasio, Carlotta Sami (Unhcr) a Tgcom24: "In quell'area nel 2020 oltre duemila vittime civili"

"Il Nord-Est del Paese è una zona pericolosissima, da tempo nelle mani di gruppi armati diversi", spiega a Tgcom24 la portavoce per il Sud Europa dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati

"L'uccisione dell'ambasciatore Attanasio è avvenuta nel Nord -Est del Congo, un'area da tempo conosciuta come pericolosissima". Esordisce così a Tgcom24 Carlotta Sami, portavoce per il Sud Europa dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR). "In questa zona nel 2020 abbiamo registrato oltre 2mila vittime civili di attacchi da parte di gruppi militari di diverso tipo", aggiunge.

"Gli attacchi di questi ultimi anni - prosegue Carlotta Sami a Tgcom24 - hanno provocato più di 5 milioni di sfollati: dopo le 19 è imposto il coprifuoco in questi villaggi  da gruppi armati che estorcono denaro e perpetrano violenza. Così come è una zona a rischio anche per i convogli umanitari, come quello del Programma alimentare mondiale con il quale viaggiava l'ambasciatore Attanasio".

"Come Unhcr anche pochi giorni fa dalla sede di Ginevra abbiamo fatto appello per quest'area, perché vengano rispettati i diritti civili, ma il governo del Congo non riesce a imporre il controllo", conclude Sami.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali