FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Assalto a Washington, dai Proud Boys ai Boogaloo: chi sono gli insorti | A guidare la rivolta vestito da vichingo Jake Angeli, lo "Sciamano di QAnon"

Eʼ un universo variegato quello che si è riversato a Washington per contestare la vittoria di Joe Biden alle presidenziali americane e che ha preso dʼassalto Capitol Hill

Ha guidato l'assalto al Congresso vestito da vichingo, con un cappello di pelliccia con le corna e il viso dipinto con i colori della bandiera degli Stati Uniti. Jake Angeli, 32 anni, sostenitore di Trump, si fa chiamare lo "sciamano di QAnon" ed è uno dei personaggi più noti dell’estrema destra complottista. Il ragazzo con il cognome italiano è un aspirante attore, vive a Phoenix e ha partecipato in prima linea alle manifestazioni contro l'"elezione rubata" in Arizona. Non è la prima volta che si presenta vestito da vichingo durante le proteste.

I sostenitori di Trump - Gli ultras di Donald Trump, i militanti più duri e puri del suo elettorato. Ma anche gruppi organizzati del mondo di estrema destra e del suprematismo bianco, come i Proud Boys o il movimento dei Boogaloo, in alcuni casi vere e proprie milizie strutturate in maniera paramilitare. E ancora, complottisti come i seguaci che si ispirano a QAnon. E' un universo variegato quello che si è riversato a Washington per contestare la vittoria di Joe Biden alle presidenziali ameri cane e che ha preso d'assalto Capitol Hill, la sede del Congresso degli Stati Uniti.

 

Assalto a Washington, ecco i supporter di Trump: bandiere confederate, copricapi con corna e anche un cappio

 

A tutte queste compagini estremiste, rimaste per decenni ai margini della vita sociale e politica americana, Trump nei suoi quattro anni alla Casa Bianca ha dato voce. 

 

I Proud Boys - I Proud Boys sono quelli che ad ogni occasione il presidente uscente chiama "patrioti", ma che i rapporti dell'intelligence Usa definiscono da tempo come "un pericoloso gruppo della supremazia bianca”, un'organizzazione di stampo neofascista attiva non solo negli Stati Uniti ma anche in Canada. Il loro leader, Enrique Tarrio, è stato arrestato proprio nelle scorse ore a Washington e poi rilasciato. Il gruppo, molto attivo sui social, è stato bandito di recente da Facebook, Instagram, Twitter e YouTube con l'accusa di incitamento all'odio e alla violenza. 

 

I Boogaloo - Altro movimento di estrema destra vicino ai gruppi neonazisti è quello dei Boogaloo. Organizzato spesso in forma di milizia armata, i suoi leader farneticano di una seconda guerra civile americana. Alcuni gruppi legati ai Boogaloo sostengono anche che la nascita e lo sviluppo di movimenti come Black Lives Matter porterà ad una vera e propria guerra per la razza. Una delle ultime forme di lotta intraprese da diversi rami del movimento è stata quella contro le misure restrittive e i lockdown per combattere la pandemia. 

 

I seguaci che si ispirano a QAnon - Chi nega la pandemia sono coloro che si ispirano a QAnon, una teoria del complotto di estrema destra secondo la quale esisterebbe un'ipotetica trama segreta organizzata da un presunto 'Deep State'. Poteri occulti che agirebbero contro Donald Trump e i suoi sostenitori.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali