FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Ucraina, sindaco di Trostianets: "Cinque bambini uccisi dalle mine lasciate dai russi"

Dal Nord-Est dell’Ucraina l'annuncio delle prime vittime causate dalle trappole con ordigni piazzate dappertutto dai russi per seminare morte anche dopo la loro ritirata 

Tgcom24

Cinque bambini ucraini sono rimasti uccisi da mine e trappole lasciate dai soldati russi nella città di Trostianets, nella regione di Sumy, a Nord-Est del Paese.

A denunciarlo gli amministratori locali che riferiscono anche di alcuni feriti. Il capo dell'amministrazione militare regionale di Sumy, Dmytro Zhyvytskyi, aveva già dichiarato in precedenza che nella regione vengono trovate centinaia di mine al giorno.

"Cinque bambini sono già stati uccisi da mine e diverse trappole. Sono stati segnalati anche dei feriti. Ci sono molti ordigni di questo tipo"

, ha detto il sindaco di Trostianets, Yurii Bova, in un commento a Channel 24, citato da un corrispondente di Ukrinform.


 



Kiev aveva già messo in guardia i civili sulla presenza di trappole esplosive piazzate dai russi nelle città liberate prima della ritirata. Il consiglio era quello di non rientrare nelle proprie case prima che il lavoro di bonifica degli artificieri ucraini non fosse terminato. "I russi hanno lasciato trappole micidiali in tutti i posti dove hanno trascorso la notte

anche nelle lavatrici delle case abbandonate in fretta e in furia

" era stata la denuncia del ministero degli Interni ucraino. L'allerta è massima. 


 


Ti potrebbe interessare anche:



Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali