FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Algeria, precipita un aereo militare: 257 morti

Il velivolo, un Ilyushin, è caduto durante il decollo dallʼaeroporto di Boufarik, a 30 chilometri dalla capitale Algeri

In Algeria un aereo militare è precipitato a Boufarik, una città nella provincia di Blida, circa 30 chilometri dalla capitale Algeri. Il velivolo, un Ilyushin, è caduto durante il decollo in aeroporto. Il bilancio è di 257 morti (247 passeggeri e 10 membri dell'equipaggio). Lo hanno reso noto i servizi di emergenza del Paese.

Le vittime sono per lo più militari ma nello schianto sono deceduti anche alcuni componenti delle loro famiglie. Il ministero della Difesa algerino ha aperto un'inchiesta per far luce sull'esatta dinamica dell'incidente. L'aereo era diretto a Bechar, nel Sud del Paese.

Algeria, precipita un aereo militare: 257 morti

Secondo un "esperto militare" citato in un tweet dell'emittente algerina Ennahar, il velivolo era uno dei migliori sul piano meccanico e tecnico. Il ministero della Difesa algerino ha confermato che il velivolo si è schiantato "nel perimetro della base aerea di Boufarik in un campo agricolo vuoto". La televisione algerina ha mostrato immagini del velivolo in fiamme, avvolto da una cappa di denso fumo nero.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali