FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Per gli ebrei doccia prima della piscina" Eʼ bufera su un hotel in Svizzera

Polemica per un avviso ad Arosa. Israele chiede le scuse dellʼalbergo, ma un impiegato si difende: "No è razzismo, solo ingenuità"

L'hotel Paradies di Arosa, in Svizzera, è al centro delle polemiche dopo la diffusione su Facebook di un una fotografia che ritrae l'avviso presente all'accesso della piscina della struttura. "Ai nostri clienti ebrei, siete pregati di fare la doccia prima di nuotare e una volta usciti. Se non rispetterete le regole, saremo costretti a negarvi l'accesso alla piscina": questo il messaggio, scritto in inglese, presente sul cartello.

Il caso si è verificato nel Canton Grigioni e Israele ha immediatamente preteso le scuse dell'albergo e chiesto alle autorità svizzere di valutare provvedimenti. Come riportano alcuni giornali rossocrociati, tra cui il quotidiano in lingua tedesca "Blickun", un impiegato della struttura ricettiva ha provato a smorzare le polemiche, spiegando che “avendo molti ospiti ebrei, abbiamo constatato che alcuni di loro non facevano la doccia prima di entrare in acqua. Alcuni ospiti ci hanno chiesto di intervenire e così è stato scritto il cartello, in modo ingenuo. Ma non si tratta di razzismo”.

Nel frattempo, le comunità israelite in Svizzera e l'Ufficio nazionale del turismo elvetico hanno condannato la vicenda e su internet è stata lanciata una petizione contro l'hotel.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali