FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Nintendo: che E3 sarà?

Tanti eroi in attesa di una conferma (o qualcosa di più).

Nintendo: che E3 sarà?

Seguendo una tradizione ormai consolidata, Nintendo sarà l’ultimo tra i grandi nomi a presentare le sue novità a Los Angeles, appena prima dell’apertura delle porte del Convention Center per l’E3 2018. L’appuntamento più atteso nel mondo dei videogiochi vedrà protagonisti tutti i publisher e i marchi più importanti, a parte da sabato 9 giugno, quando Electronic Arts terrà ufficialmente a battesimo questa edizione con la sua conferenza. Dopo Xbox, UbiSoft, Bethesda, Square Enix e Sony, sarà quindi la volta del gigante giapponese: l’appuntamento è fissato per le 18:00 (ora italiana) di martedì 12 giugno.

Nintendo è chiamata a mantenere altissimo l’interesse su Switch, dopo un anno abbondante in cui la console (lanciata a marzo del 2017) ha saputo comportarsi benissimo sul mercato. L’inerzia è tutta a favore del produttore giapponese, che naturalmente non vorrà farsi scappare l’occasione per rinsaldare la fiducia del pubblico.

I riflettori saranno puntati principalmente su Super Smash Bros., il nuovo capitolo del picchiaduro “universale” che da quasi vent’anni si è tramutato in un piccolo, grande evento a ogni sua nuova uscita. Così come un anno fa il centro del palco era stato idealmente dedicato a Super Mario Odyssey, questa volta sarà proprio la rissa reale che vede protagoniste decine di personaggi della grande N a godere di buona parte del tempo a disposizione durante la presentazione registrata.

L’offerta e le novità di Nintendo (e delle terze parti) non si limiteranno però al nuovo Super Smash Bros., che oltretutto servirà anche per dare vita a un torneo dedicato ai giocatori più forti del pianeta, invitati a Los Angeles appositamente. Tralasciando il già noto e apprezzato Splatoon 2, anch’esso protagonista di un evento competitivo nella città degli angeli negli stessi giorni, la speranza è soprattutto di riuscire finalmente a sapere qualcosa di più di Metroid Prime 4. L’attesissimo nuovo episodio della saga di “first person adventure game” interpretata da Samus Aran è stato ufficializzato proprio all’E3 2017, da allora non se ne è più saputo nulla. Da oltre dieci anni si aspetta il ritorno sulle scene della serie di Prime ed è inutile sottolineare quanto elevate e brucianti siano le aspettative.

Nintendo sarà anche chiamata ad aggiornarci sullo stato dello sviluppo di un nuovo gioco di Yoshi, anche in questo caso mostrato brevemente all’E3 2017 e poi tornato nell’ombra, mentre dopo il successo su piattaforme mobile di Animal Crossing Pocket Camp, la sensazione è che anche in questo caso ci possa essere un annuncio per una nuova uscita dedicata a Switch. Credibile? Assolutamente sì. Sicuro? Assolutamente no.

Le voci si rincorrono da qualche settimana anche quando si parla del nuovo progetto firmato Retro Studios, il team americano che negli anni ha curato proprio Metroid Prime, salvo allontanarsene dopo il terzo capitolo nel 2007. A voler dar retta a quanto filtrato recentemente, i ragazzi di Retro sarebbero al lavoro su Star Fox GP, un gioco di corse con tanta storia, uno stile vicino a quello di F-Zero e ovviamente il cast di Fox McCloud e compagni. Sarà vero? L’idea non è assurda e il mio senso di ragno mi dice che lo vedremo effettivamente in azione durante la presentazione di Nintendo.

Difficile dire, invece, se avremo un assaggio del già annunciato (e mai mostrato) Bayonetta 3, ennesimo seguito, questa volta di una serie a base di pestoni stilosissimi, curato da PlatinumGames, un team giapponese letteralmente venerato quando si parla di giochi d’azione “esagerati”. Nessun dubbio, invece, per quanto riguarda la prima uscita a tema Pokémon su Switch: Let’s Go Evee e Let’s Go Pikachu, due modi per re-immaginare i primissimi capitoli di vent’anni fa, sono già stati ufficializzati. Di sicuro avranno il loro spazio anche a Los Angeles. Assieme, magari, a Fire Emblem: l’ennesimo gioco che Nintendo ha presentato solo in quanto progetto esistente, nel 2017, senza mai approfondire la questione.

Più complicato riuscire a intuire dove andranno a parare le terze parti. Anche in questo caso le voci iniziano a moltiplicarsi relativamente almeno a un gioco: Fortnite. Il campione indiscusso del gioco online nel 2018 parrebbe effettivamente pronto a trasferirsi anche sulla console Nintendo… e considerata la natura anche portatile di Switch, potrebbe rappresentare un matrimonio perfetto. Ci sarà poi FIFA 19, che però non dovrebbe sorprendere proprio nessuno. Il resto? Se si parla di grandi nomi è quasi impossibile fare previsioni. Bethesda (l’etichetta di Doom e Wolfenstein II, in uscita il 29 giugno su Switch) ha dimostrato di voler e poter fare bene anche in casa Nintendo. Come si suol dire in questi casi: chi vivrà, vedrà.

Sono potenzialmente moltissime le frecce disponibili all’arco di Nintendo, che come sempre deciderà con fare un po’ capriccioso quali scoccare e quali tenere ben nascoste nella sua faretra. Conscia che all’E3 passare da eroe a delusione è questione di un singolo trailer!

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali