FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

#Dontjudgechallenge, la sfida della blogger travisata dai social media

Il messaggio lanciato da Em Ford si è rivelato un boomerang. Nei video pubblicati, i giovanissimi abusano del make-up e si prendono in giro

#Dontjudgechallenge, la sfida della blogger travisata dai social media

Imbruttirsi per poi tornare bellissimi. Con il trucco si può. Lo dimostra il #dontjudgechallenge, l'hashtag diventato virale sui social. Attraverso scatti fotografici o brevi filmati, i giovanissimi si ritraggono nelle due versioni per poi condividere il tutto pubblicamente.

#Dontjudgechallenge, la sfida della blogger travisata dai social media

Sono tante le polemiche scaturite da questa "sfida" soprattutto da parte di chi, quotidianamente, si sente discriminato per i suoi difetti fisici. Molti, infatti, hanno risposto con commenti di questo tipo: "Come potete aspettarvi che le persone diventino più sicure di se stesse se, con questi, tweet vi prendete gioco di loro e delle loro insicurezze? Sapete davvero cosa significa essere brutti?".

Nonostante il grado di popolarità che ha raggiunto questa sfida, in pochi conoscono il vero motivo per cui è nata. Lo scorso 2 luglio Em Ford, una beauty blogger inglese diventata famosa per la capacità di mascherare la sua acne, ha deciso, stanca di leggere gli insulti sotto ai suoi tutorial, di pubblicare un video in cui si mostra al naturale, con tutte le sue imperfezioni.

"Volevo realizzare un film per mostrare come i social media creino aspettative distorte, sia per gli uomini che per le donne - ha dichiarato la blogger - Siamo così abituati a falsi stereotipi di perfezione e a compararci con standard di bellezza non realistici. In questa società, è difficile ricordare che la cosa più importante è che siamo tutti belli, ciascuno a suo modo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali