FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pigiama al lavoro Day: ecco come si vestono gli italiani in smart working

In casa vince la comodità ma c’è anche chi opta per un look comunque impeccabile o “a mezzo busto”

Istockphoto

Regalare un po’ di leggerezza in questo momento particolarmente delicato. È lo spirito con cui il 16 aprile si sta iniziando a celebrare il Pigiama al lavoro Day o Giornata del pigiama in ufficio. Ecco, allora, quali sono le tendenze, in termini di outfit, di quanti ogni giorno affrontano riunioni, briefing e chiusure di accordi commerciali direttamente dalle mura domestiche. Ma non solo…

I LOOK “DA CASA” - Come si vestono gli italiani quando lavorano da casa? In base a una ricerca condotta da InfoJobs, la piattaforma numero uno in Italia per la ricerca di lavoro online, quasi 66 intervistati su 100 prediligono la comodità. Vince a mani basse l’abbigliamento sportivo ma c’è anche un 15% che dichiara di rimanere in pigiama tutto il giorno. Solo circa il 17% non ha modificato il suo stile in base al cambio di location lavorativa. In particolare, per quanto riguarda le riunioni in videocall, dai dati emerge un sostanziale testa a testa tra chi opta per un outfit comunque impeccabile e completo (scarpe incluse) e chi, invece, sceglie un look “a mezzo busto”: elegante dalla cintura in su ma, sotto, via libera a pigiama, calzettoni e ciabatte. Menzione speciale anche per una minoranza: quel 7% di lavoratori da remoto che ammette di prediligere mise formali con capo e clienti e di riservare pigiami o tutone per i collegamenti con i colleghi.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali