FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Riscaldamento globale, uno "scudo" di ghiaccio protegge l'Antartide

Lo spessore � compreso tra i 100 e i 1.000 chilometri. Il fenomeno si deve a vere e proprie "fabbriche glaciali" azionate da correnti oceaniche e venti

Venti e correnti oceaniche in Antartide hanno dato vita a uno "scudo" di ghiaccio marino che protegge i ghiacci del continente bianco dallo scioglimento. E' quanto emerge da una ricerca condotta da Nasa e Agenzia statunitense per l'atmosfera e gli oceani (Noaa), che ha ricostruito le differenze tra ghiacci artici e antartici. Lo "scudo", che ha uno spessore compreso tra i 100 e i 1.000 chilometri, � alimentato da vere e proprie "fabbriche di ghiaccio" che contrastano gli effetti del riscaldamento globale.

Artico e Antartico a confronto - Lo studio, pubblicato sulla rivista Remote Sensing of Environment, ha preso in esame i dati dei satelliti per comprendere le differenze tra i ghiacci dell'Artico, che stanno registrando un drastico scioglimento, e quelli antartici, che invece si stanno leggermente espandendo. "Il nostro studio fornisce prove consistenti che il comportamento del ghiaccio marino antartico - ha detto Son Nghiem, coordinatore della ricerca - � coerente con le caratteristiche geofisiche della regione polare meridionale, che si differenziano nettamente da quelle della regione artica".

I dati dei satelliti - Ogni anno, in Antartide, il ghiaccio marino raggiunge la massima estensione nel mese di settembre e si ritira di circa il 17% nel mese di febbraio. L'estensione del ghiaccio � stabile dagli anni '70 e in alcune regioni risulta addirittura in aumento. Grazie alle informazioni del radar a bordo del satellite QuikSCAT della Nasa, raccolte tra il 1999 e il 2009, � emerso che la struttura dell'Antartide e la profondit� dell'oceano che lo circonda influenzano venti e correnti oceaniche. Questi a loro volta favoriscono la formazione del ghiaccio marino.

Come nasce lo "scudo" di ghiaccio - Al momento della formazione dello "scudo" glaciale, i venti che soffiano dal continente spingono il blocco in mare aperto, verso nord. Le correnti marine lo ammucchiano poi in un'unica enorme fascia che circonda tutto l'Antartide e fa da scudo al ghiaccio pi� vecchio e spesso del continente. Inoltre, quando il ghiaccio si allontana verso l'oceano, dietro di s� lascia degli spazi di mare dove si creano "fabbriche di ghiaccio" che sono protette dall'azione erosiva dei venti oceanici e delle onde e che vanno ad alimentare e a ingrossare la fascia ghiacciata.