FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Emergenza plastica: spiagge e mari di tutto il mondo sono sempre più inquinati

Il viaggio de "Le Iene" nei luoghi più contaminati: dallʼIndia al Kenya, ma anche Francia e Italia

A pochi giorni dal “Climate Strike” che ha riempito le piazze di tutta l’Europa, “Le Iene” hanno viaggiato per il mondo mostrando spiagge e mari pieni di plastica. Lo scioccante reportage passa da Mumbai, in India e arriva fino in Kenya. Lo scenario nella maggior parte dei luoghi visitati lascia senza fiato: tonnellate di rifiuti plastici si riversano sulle coste di Bangladesh, Filippine, Thailandia, arrivano persino nel paradiso di Santo Domingo. “È come se ogni minuto un camion dell’immondizia scaricasse in mare il suo intero contenuto, 365 giorni all’anno”, spiega la trasmissione per dare un’idea del problema.

Ma senza andare troppo lontano, anche a Cannes, in Francia, c’è un grande allarme. “Il mare sta male”, spiega il velista italiano Giovanni Soldini. “Le Iene” non risparmiano nemmeno l’Italia: le spiagge di Santa Margherita Ligure e Lampedusa, i fondali siciliani. Un'emergenza dovuta, come spiega il programma, allo stile di vita cui siamo abituati: "Se ordiniamo cibo a casa guardate cosa arriva: plastica, plastica e ancora plastica". Per questo, ci sono alcuni consigli utili che il programma prova a dare: bere acqua del rubinetto, usare borse riutilizzabili, non bere dalle cannucce e fare attenzione agli ingredienti di cosmetici e saponi: almeno per cominciare.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali