FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, superata la pandemia l'Italia chiede una rivoluzione verde

Ricerca londinese: due persone su tre danno priorità alle questioni ambientali. Gli italiani pronti a combattere i cambiamenti climatici e lʼinquinamento

green ambiente parchi ilparcopiubello

L'epidemia da Coronavirus ci ha messo davanti a una nuova normalità. Ne sono convinte sette persone su dieci (70%) secondo uno studio condotto dalla società londinese A Bird's Eye View. Il sondaggio, condotto in Italia e altri sei Paesi del mondo, ha evidenziato la crescente preoccupazione della popolazione nei confronti dei temi sociali e ambientali (90%). Lungo lo stivale, due persone su tre (69%) si dicono preoccupate per i cambiamenti climatici e l'inquinamento. Un italiano su due (56%) è anche disposto a modificare il suo stile di vita per favorire la ripresa verde dopo la pandemia. 

Un nuovo sistema produttivo - A rimanere in cima all'agenda delle preoccupazioni è l'economia. Più della metà della popolazione nazionale (59%) guarda con timore alla disoccupazione. Tra le richieste una modernizzazione del settore e l'utilizzo di energie a basse emissioni di carbonio. Anche le piccole e medie imprese fanno paura: il 47% degli italiani invita il governo a varare misure per evitarne la chiusura. 
 

L'Europa guarda ai salari e alle rinnovabili - Tra i Paesi che guidano la spinta green c'è la Francia, Più del 60% dei cittadini d'Oltralpe invitano il governo a ridurre le emissioni di carbonio mentre la quasi totalità (90%) chiede alle imprese di migliorare il proprio impatto ambientale e sociale. Il Regno Unito (52%) spinge per un aumento dei salari a insegnanti e operatori sanitari. 
 

L'America Latina contro le disuguaglianze sociali - Nel continente sudamericano le priorità guardano al miglioramento delle condizioni sociali. In Perù, quasi l'80% dei cittadini auspica un miglioramento dell'assistenza sanitaria. Anche l'istruzione tra i temi centrali del dopo-pandemia: maggiori investimenti invocati dal 50% della popolazione. In Cile considerata prioritaria la disuguaglianza, con il 58% delle persone che mirano ad una società meno individualista e a una migliore distribuzione della ricchezza del Paese. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali