FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cingolani: "La direttiva Ue sulla plastica monouso è assurda" 

Entrerà in vigore dal 3 luglio. Il ministro della Transizione ecologica attacca: "L'Europa ha dato una definizione di plastica stranissima, e cioè che va bene solo quella riciclabile"

plastica monouso, rifiuti
Ansa

La nuova direttiva europea sulla plastica monouso, le cui linee guida sono state approvate lunedì dalla Commissione, "è assurda". Lo ha affermato il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani. "L'Europa ha dato una definizione di plastica stranissima, e cioè che va bene solo quella riciclabile - ha spiegato -. Tutte le altre, anche se sono biodegradabili o sono additivate di qualcosa, no. E a noi questo non può andare bene". 

"Allo stesso tempo - ha detto ancora il ministro - la Ue sta finanziando grandi progetti europei per sviluppare plastiche biodegradabili. Anche a livello continentale ci sono segnali contrastanti, che vanno chiariti. La nostra comunità scientifica ha una leadership a livello mondiale sullo sviluppo di materiali biodegradabili, ma in questo momento non sono utilizzabili dall'industria, perché c'è una direttiva europea nuova e assurda".

 

Scatta obbligo Ue taglio consumi tazze di carta e plastica

Dal 3 luglio entrerà dunque in vigore la direttiva europea Sup (Single use plastic), che darà il via alla riduzione della plastica monouso. Da questa data scatterà la messa al bando di prodotti come bastoncini cotonati, posate, piatti, cannucce, palette, bastoncini per palloncini, tazze, contenitori per alimenti e bevande in polistirolo e tutti i prodotti in plastica oxo-degradabile. Sui bicchieri in carta con strato di plastica, la norma europea introduce l'obbligo di ridurre i consumi.

 

Giorgetti: "Da direttiva rischio fallimenti" In merito alla direttiva è intervenuto anche il ministro dello Sviluppo economico, Gincarlo Giorgetti, secondo il quale "serve una riflessione più approfondita sulla transizione ecologica. La consapevolezza ambientale, progetto condivisibile e obiettivo da perseguire non può ignorare le conseguenze di un approccio ideologico che penalizza le industrie italiane lasciando sul terreno morti e feriti in termini di fallimenti aziendali e disoccupazione". 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali