FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento
Speciale Elezioni

TEMPO REALE

Elezioni, M5s presenta il programma: via Irap, salario minimo e sfiducia costruttiva | Dario Stefano lascia il Pd

Meloni: "Elezione diretta Colle in vigore solo in legislatura successiva". Per la leader di FdI, non esiste alcuno scenario in cui possa essere richiesto a Mattarella di dimettersi. Pubblicati i nomi per le parlamentarie M5s: Conte candidato nel Lazio

Elezioni, tutti in fila per depositare i simboli al Viminale

Tutti in fila al Viminale per consegnare i simboli in vista delle elezioni del 25 settembre. I primi a entrare e a depositare il proprio simbolo sono stati i liberali del Pli: erano arrivati giovedì sera alle 22 e si sono messi pazientemente in coda. A depositare il simbolo Giulia Pantaleo, tra i giovani volti del partito.

Leggi Tutto Leggi Meno

Il M5s presenta il programma: "Via Irap e ok a salario minimo e sfiducia costruttiva"; alle Parlamentarie Conte candidato nel Lazio.

Convocata per lunedì la

direzione del Pd

per deliberare i

nomi e le liste di candidati

: per presentarli alle corti di Appello c'è tempo fino a sabato. Strappo di Dario Stefano che lascia i dem: "Sono stati fatti troppi errori di valutazione".

Giorgia Meloni

torna a parlare dell'elezione diretta del Capo dello Stato. Se il

presidenzialismo

che la sua coalizione propone sarà approvato, ha spiegato, non entrerà in vigore subito ma nella

legislatura successiva

. Quindi non esiste comunque un problema di dimissioni immediate del presidente della Repubblica in carica Sergio Mattarella.
  • 14 ago

    Il M5s pubblica nomi dei candidati alle parlamentarie: Conte candidato nel Lazio

    Il Movimento 5 stelle ha pubblicato sul proprio sito la lista dei 2mila candidati che parteciperanno alle Parlamentarie del 16 agosto. Come annunciato, anche il leader Giuseppe Conte ha inviato la propria autocandidatura: si presenta per il collegio della Camera Lazio 1.

  • 14 ago

    Depositati al Viminale 101 simboli

    Sono in tutto 101 i contrassegni depositati al Viminale per concorrere alle elezioni politiche in programma il 25 settembre. I simboli sono stati presentati da 98 soggetti politici. Per la scorsa tornata elettorale del 2018 il ministero dell'Interno esaminò 103 contrassegni depositati e ne ammise 75. Ora parte l'attività istruttoria del ministero dell'Interno. Entro 48 ore, ovvero entro la mezzanotte del 16 agosto, verranno notificati gli ammessi e i ricusati, poi saranno concesse altre 48 ore per presentare le eventuali integrazioni, modifiche richieste, o ricorsi. La partita dei simboli al Viminale dunque si chiuderà definitivamente il 18 agosto.

  • 14 ago

    Dario Stefano lascia il Pd: "Troppi errori di valutazione"

    "Ho deciso di non candidarmi con questo Partito democratico alle prossime elezioni parlamentari e di consegnare al segretario Letta la tessera". Lo dichiara il senatore Pd Dario Stefano, presidente della Commissione Politiche Ue. "La mia è una decisione sofferta, determinata da una serie di errori di valutazione che il Pd sta continuando a inanellare", aggiunge Stefano. "Questi errori, ormai sedimentati, stanno generando un distacco fatale da quell'anima riformista, progressista e plurale di cui il Pd e l'Italia, tutta, hanno impellente necessita'". "Peraltro, è lo stesso partito che nel giro di poche ore ha sacrificato l'agenda Draghi per un indistinto programma generalista".

  • 14 ago

    Il programma del M5s: "Via Irap e ok a salario minimo e sfiducia costruttiva"

    Il programma elettorale del M5s è spiegato in 13 cartelle e dal motto "dalla parte giusta". La proposta elettorale del movimento guidato da Giuseppe Conte prevede, tra le altre cose, ricette sul fisco con Flashback fiscale, cancellazione definitiva dell'Irap, taglio del cuneo fiscale per imprese e lavoratori, maxirateazione delle cartelle esattoriali, misure per i lavoratori, welfare e salario minimo. Compare anche la "sfiducia costruttiva": un governo cioè non può essere sfiduciato se contestualmente non si vota la fiducia a un altro esecutivo.

  • 14 ago

    Conte, niente nome sul simbolo del M5s - VIDEO

  • 14 ago

    Elezioni, il nodo candidature: verso duelli "esplosivi" - VIDEO

  • 14 ago

    Immigrazione, Berlusconi: "Servono nuovi accordi coi Paesi africani" - VIDEO

  • 14 ago

    Calenda: "Errore di Meloni tenere fiamma nel simbolo, Italia rischia l'isolamento"

    "Ho riconosciuto, unico avversario, a Giorgia Meloni la nettezza delle sue affermazioni sul ripudio del fascismo. È tuttavia un grave errore tenere il simbolo di un partito fascista come l'Msi nel simbolo. È chiaro che Meloni non ha dimestichezza con le relazioni internazionali. All'estero l'ostentata matrice missina di Fratelli d'Italia renderà impossibile avere normali relazioni con i partner internazionali". Lo afferma Carlo Calenda in un tweet. "Il rischio non è il fascismo in Italia, ma l'isolamento. Un dramma per un Paese che vive di Made in Italy e di sostegno finanziario Ue", aggiunge.

  • 14 ago

    Al Viminale primi simboli della giornata, anche De Magistris

    È stato affisso in bacheca al Viminale il primo simbolo della giornata della lista "Peretti- Democrazia Cattolica liberale", sempre con lo scudo crociato. Il secondo contrassegno depositato oggi è invece quello dell'ex sindaco di Napoli, "Unione Popolare con De Magistris". 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali