FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tasi, altro che semplificazione: è caos sul pagamento a un mese dallʼimposta

Il 16 giugno scade il termine per la prima rata e per quanto riguarda i bollettini precompilati regna lʼincertezza. Si ricomincia tutto daccapo?

Tasi, altro che semplificazione: è caos sul pagamento a un mese dall'imposta

Comincia il count down per la Tasi sulla prima casa. Tra poco più di un mese, il 16 giugno, scadrà infatti il termine per il pagamento della prima rata. Dopo i disagi dello scorso anno, però, il rischio è di dover ricominciare tutto daccapo: sui bollettini precompilati che i cittadini avrebbero dovuto ricevere regna il caos. I comuni non sembrano in grado di inviarli e così la semplificazione resta un miraggio.

Secondo le nuove disposizioni sarebbe compito del contribuente richiedere al Comune di appartenenza la spedizione del modulo con tutti i dati necessari. Nessuna indicazione, però, riguardo a quale sia l'ufficio a cui i cittadini debbano rivolgersi.

A essere in crisi sembrano soprattutto i Comuni più grossi, non ancora attrezzati per fare fronte ai grandi numeri che la Tasi impone. Una previsione su quanto potrebbe accadere, però, è possibile: lunghe code e attese interminabili agli sportelli.

I cittadini, così, dovrebbero ricorrere nuovamente ai Caf o dovrebbero pagare dei commercialisti. Dopo tante promesse il pagamento delle imposte rischia così di rimanere un incubo per i contribuenti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali