FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Pasqua, Confturismo: in aprile breve vacanza per 2 italiani su 10

Vince lʼItalia, con lʼ80% delle preferenze: Toscana in primis e, subito a seguire, Lazio, Emilia Romagna, Campania, Veneto e Puglia

Pasqua, Confturismo: in aprile breve vacanza per 2 italiani su 10

"Solo" due italiani su dieci, poco più di 10 milioni, si concederanno una vacanza, ad aprile, con almeno un pernottamento. Il dato, sostanzialmente in linea con lo scorso anno, sconta, oltre alle incertezze del meteo, una Pasqua particolarmente "bassa" nel calendario. In vetta alla classifica dei luoghi prescelti svettano le città d'arte, con il 57% delle preferenze.

Il buon livello delle prenotazioni nelle principali mete turistiche è dovuto molto agli stranieri, in particolare di provenienza centro e nord europea. In base all'indice di fiducia del viaggiatore italiano, che Istituto Piepoli realizza ogni mese per Confturismo, il 49% degli intervistati che faranno ad aprile una vacanza resteranno 2 o 3 giorni a destinazione, mentre il 51% si concederà 3 notti o più nella meta prescelta.

Vince, come prevedibile, l'Italia, con l'80% delle preferenze: Toscana in primis e, subito a seguire, Lazio, Emilia Romagna, Campania, Veneto e Puglia. Fra chi sceglie l'estero, Francia, Inghilterra e Spagna sono le più gettonate. Bene anche Marocco e Kenya fra le mete fuori continente.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali