FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Mercato immobiliare: prezzi delle case ancora giù

Rispetto ad un anno fa le quotazioni sono scese dello 0,4%, riflettendo il calo dello 0,8% che ha interessato le abitazioni esistenti

Mercato immobiliare: prezzi delle case ancora giù

Nell’arco dei primi tre mesi del 2018 l’indice dei prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie ha registrato una nuova flessione, scendendo dello 0,1% rispetto al quarto trimestre del 2017 e dello 0,4% rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

La diminuzione congiunturale è legata soprattutto al -1,3% delle abitazioni nuove, mentre quelle esistenti hanno registrato un aumento dello 0,2%. Al contrario, il calo tendenziale è stato influenzato in larga parte dal -0,8% che ha interessato le abitazioni esistenti (-1,5% annuo al termine del trimestre precedente), mentre per quelle di nuova costruzione si registra un +1,3% (dal +0,2% del quarto trimestre del 2017).

Il problema, spiega l’Istat, è che la crescita annua dei prezzi delle abitazioni nuove non è stata sufficiente «per far tornare in territorio positivo le variazioni tendenziali dell’IPAB il cui andamento è sempre più determinato dalle abitazioni esistenti che pesano ormai per oltre l’80% nel calcolo degli indici del 2018».

In base al Sondaggio congiunturale del mercato delle abitazioni in Italia, realizzato dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, «la quota di operatori che segnalano pressioni al ribasso sulle quotazioni degli immobili è lievemente scesa, mentre è aumentata l’incidenza (già nettamente prevalente) dei giudizi di stabilità dei prezzi, peraltro in linea con quanto segnalato dall’Istat per il IV trimestre sulle abitazioni esistenti».

Per quanto riguarda invece le condizioni della domanda, secondo gli operatori intervistati dall’Agenzia delle Entrate, si registra un migliorano, «in quanto anche se rimane stabile la quota di agenzie che hanno venduto almeno un’abitazione, aumenta il numero di potenziali acquirenti e si riducono le giacenze degli incarichi a vendere, tuttavia continuano a ridursi i nuovi mandati a vendere».

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali