FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Cina, l'economia del Dragone cresce più lentamente: nel 2019 Pil al 6,1%, ma è il dato peggiore dal 1990

La domanda interna debole e le tensioni commerciali con gli Usa spingono al ribasso la crescita. Nel 2018 il Pil aveva raggiunto il 6,6%

pil cina

L'economia del Dragone ha rallentato nel 2019 come mai prima negli ultimi 30 anni, spinta al ribasso dall'indebolimento della domanda interna e dalle tensioni commerciali con gli Usa. Lo mostrano i dati dell'Istituto di statistica cinese. L'anno scorso la seconda economia più grande al mondo è infatti cresciuta del 6,1%, la sua peggiore performance dal 1990. Nel 2018 il Prodotto interno lordo della Cina aveva toccato il 6,6%.

Il dato corrisponde alle attese degli analisti e rientra nell'obiettivo ufficiale di Pechino che era stato prudente e aveva previsto una crescita tra 6,0-6,5%. Il commissario dell'Istituto nazionale di statistica Ning Jizhe ha dichiarato che l'economia cinese ha generalmente sostenuto un ritmo stabile di crescita nel 2019. "Dobbiamo anche essere consapevoli che la crescita economica e commerciale globale sta rallentando", ha detto in conferenza stampa.

 

Pechino, le esportazioni cinesi sono cresciute nel 2019 al ritmo più lento da tre anni 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali