FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Italo passa al fondo Usa Gip per oltre 2 miliardi

Padoan: "Non è pezzo di Italia che se ne va, è un investimento che arriva in Italia"

Italo passa al fondo Usa Gip per oltre 2 miliardi

Italo passa agli americani del fondo Global Infrastructure Partners. La società ha accettato infatti la nuova offerta da 1,940 miliardi ricevuta dal fondo Usa Global Infrastructure Partners (Gip) per il 100% del capitale sociale. Lo rende noto il gruppo, aggiungendo che per giovedì mattina è convocato il Cda.

Inoltre è previsto che gli attuali azionisti di Italo incassino il dividendo di 30 milioni deliberato dall'assemblea della società e che la stessa sostenga spese relative all'interrotto processo di quotazione fino ad un massimo di 10 milioni, quindi il controvalore complessivo è di 1,980 miliardi.

L'accordo prevede che la sottoscrizione del contratto di compravendita, la cui esecuzione (closing) è condizionata dal via libera dell'Antitrust, avvenga entro l'11 febbraio, precisa la società.

Inoltre gli attuali azionisti possono reinvestire fino ad un massimo del 25% dei proventi derivanti dalla vendita alle stesse condizioni di acquisto da parte di Gip.

Padoan: "Perdita per l'Italia? No investimenti che arrivano in Italia" - Per chi si preoccupa di una perdita di italianità, valgono le rassicurazioni che il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha dato nei giorni scorsi. "Non è pezzo di Italia che se ne va, è un investimento che arriva in Italia: fa parte dell'integrazione che deve avvenire attraverso accordi tra imprese ad alta tecnologia", ha detto il ministro, che mercoledì ha diffuso una nota congiunta insieme al titolare dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, per sottolineare che "è molto positivo che vi sia un grande interesse da parte di potenziali investitori su Ntv".

Italo, il fondo Gip e i suoi interessi

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali