FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Def, riforma delle pensioni: divieto di cumulo per chi lascia a 62 anni

Nessun paletto invece per chi andrà avanti nel suo mestiere fino a 66 anni e 7 mesi. La Quota 100 allo studio vuole favorire lʼassunzione dei giovani

Def, riforma delle pensioni: divieto di cumulo per chi lascia a 62 anni

Ritorno del divieto di cumulo tra pensione e redditi da lavoro per chi lascia a 62 anni; nessun paletto per chi decide di andare avanti fino a 66 anni e 7 mesi; per ogni due pensionati l'obiettivo è favorire l'assunzione di un giovane. E' su questi punti, presenti sulla Nota di aggiornamento del Def, che il governo è al lavoro: sul tavolo la riforma della Legge Fornero che verrà superata dalla cosiddetta Quota 100. L'intento è sbloccare il mercato del lavoro.

Divieto di cumuloE' il passaggio strategico della riforma presidenziale del governo Lega-M5s. Potrebbero, infatti, tornare, dieci anni dopo, i divieti di cumulo tra pensione e redditi da lavoro che erano spariti nel 2009. Chi andrà in pensione a 62 anni d'età e a 38 di contributi, raggiungendo così la Quota 100, si ritroverà con questo paletto: il divieto di arrotondare la pensione con attività autonome o anche da dipendente. Non è ancora deciso, come riporta Il Messaggero, se il divieto di cumulo sarà "assoluto" oppure se ci sarà un meccanismo di penalizzazione come in passato.

La riforma della Fornero è delineataI conti della Quota 100: si potrà accedere al pensionamento anticipato con 62 anni di età e 38 di contributi. "Chi ha 63 anni - spiega Il Messaggero - dovrà comunque garantire i 38 anni di contributi e, dunque, la quota salirà a 101, e così via". Resterà in vigore il pensionamento di vecchiaia a 67 anni e 10 mesi: per chi avrà questo requisito o per chi arriverà alla contribuzione massima, 42 anni e 10 mesi, non ci saranno divieti di cumulo.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali