FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Economia
10.7.2012

Allarme Inps: "Pensioni a rischio sostenibilità"
Colpa dell'accorpamento con la vecchia Inpdap

Il "rosso" per l'istituto di previdenza toccherà i 6 miliardi nel 2012 e i 7 miliardi nel 2013

foto Ansa
20:18 - L'incorporazione dell'Inpdap (l'istituto di previdenza dei dipendenti pubblici) nell'Inps "comporterà nel breve periodo un problema di sostenibilità dell'intero sistema pensionistico pubblico", portando il disavanzo a 6 miliardi. L'allarme, lanciato dal Consiglio di indirizzo e vigilanza, è dovuto all'assunzione da parte dell'ente del deficit imputabile appunto al soppresso Inpdap. Si chiedono dunque al governo "interventi correttivi".
La gestione finanziaria di competenza dell'Inps con l'incorporazione dell'ex Inpdap e dell'ex Enpals segnerà un disavanzo di quasi 6 miliardi di euro (5,977) nel 2012, a causa del rosso che lo stesso Inpdap porta con sè. Il disavanzo, secondo quanto emerge dalla stima contenuta nella prima nota di variazione del bilancio preventivo 2012 del cosiddetto SuperInps, approvata dal Civ, è destinato a salire e a sfiorare i 7 miliardi di euro sia nel 2013 (6,936) che nel 2014 (6,963).

La spesa pensionistica al 19,2% del Pil
Con la confluenza dell'Inpdap e dell'Enpals nell'Inps l'incidenza della spesa per prestazioni previdenziali e assistenziali sul Pil "si attesta al 19,22%" nel 2012 "rispetto al 13,79% delle previsioni originarie".
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile