FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Economia
2.7.2012

Auto, crollano le immatricolazioni in Italia
"Nel primo semestre a picco come il Titanic"

A giugno solo 128.388 unità, -24,42%, il Lingotto registra una contrazione del 24,7% rispetto al 2011

foto Ansa
18:43 - Continua l'andamento negativo del mercato dell'auto in Italia. A giugno le immatricolazioni di nuove vetture, secondo quanto afferma il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sono scese del 24,42% rispetto a un anno fa, attestandosi a 128.388 unità contro le 169.870 del giugno 2011. A maggio il mercato aveva registrato un calo del 13,90% su base annua.
Nel periodo gennaio-giugno 2012 la Motorizzazione ha immatricolato 814.179 autovetture, con una variazione di -19,73% rispetto al periodo gennaio-giugno 2011, durante il quale ne furono immatricolate 1.014.299. Nello stesso periodo di gennaio-giugno 2012 sono stati registrati 2.121.377 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di -11,74 rispetto a gennaio-giugno 2011, durante il quale ne furono registrati 2.403.479.

Tornando al solo mese di giugno, sono stati registrati 333.143 trasferimenti di proprieta' di auto usate, con una variazione di -12,56% rispetto a giugno 2011, durante il quale ne furono registrati 381.012 (nel mese di maggio 2012 sono stati invece registrati 380.007 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di -9,17% rispetto a maggio 2011, durante il quale ne furono registrati 418.371). Nel mese di giugno 2012 il volume globale delle vendite (461.531 autovetture) ha dunque interessato per il 27,82% auto nuove e per il 72,18% auto usate.

Fiat cala del 24,7%, ma la quota è stabile
A giugno, stando ai dati resi noti dalla Motorizzazione, la Fiat ha venduto 27.803 vetture, con un calo rispetto a giugno del 2011 pari al 24,70%, in linea con quanto ha fatto il mercato italiano calato del 24,42%. La quota di Fiat è pari al 21,66%, contro il 21,74% del 2011. Fiat chiude la prima metà del 2012 a quota 168.038 (quota pari al 20,64%), il calo rispetto al 2011 è stato del 20,56%, il mercato globale è invece calato del 19,73%. Alfa Romeo chiude il mese di giugno a quota 3.864 immatricolazioni, in calo del 29,82% con una quota del 3,01%. Nei primi sei mesi il calo è stato del 31,32% a quota 25.519 immatricolazioni. Lancia a giugno chiude a quota 7.215 (-10,21%) con una quota del 5,62% in lieve crescita rispetto al 2011 (4,73%). Nei primi sei mesi lancia registra un calo del 9,41% a quota 43.112 immatricolazioni.

Federauto: "A picco come il Titanic"
"Con la chiusura di giugno il primo semestre del 2012 si inabissa come il Titanic. Solo che il nostro iceberg si chiama recessione. Abbiamo lanciato da tempo il mayday, ma il Governo Monti sembra esser sordo a ogni istanza di un comparto che da' lavoro a 1.200.000 addetti, 220.000 dei quali probabilmente non avranno protezione". Questo il commento di Filippo Pavan Bernacchi presidente di Federauto, l'associazione che rappresenta i concessionari di auto, veicoli commerciali, veicoli industriali e autobus, di tutti i marchi commercializzati in Italia.
OkNotizie
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile