FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Alitalia, il piano del commissario: 2.500 esuberi, meno costi e Lufthansa

Leogrande è già al lavoro per trovare una via di uscita e risollevare la compagnia di bandiera

Cinque mesi di tempo per salvare Alitalia. E' la missione dell'avvocato Giuseppe Leogrande, da poco nominato commissario unico. I tre obiettivi anticipati da Il Messaggero: tagliare i costi, ridurre gli organici e trovare un partner industriale e una nuova alleanza internazionale che permetta alla società di non chiedere altri soldi al governo.

I due prestiti ponte sono costati alle casse italiane ben 1,3 miliardi di euro e l'Unione europea ha acceso un faro sull'operazione, temendo l'ipotesi di aiuti di stato. C'è poi la spina dei 2.500 esuberi. In questa ottica sarà fondamentale l'incontro con i sindacati che hanno indetto uno sciopero per venerdì 13 dicembre. L'avvocato, esperto in diritto fallimentare, dovrà mettercela tutta per convincerli che il suo piano di risanamento è quello giusto. Nel curriculum ha dalla sua l'aver portato fuori dalla secche della crisi la compagnia Blue Panorama e si spera che replichi quel risultato. Non solo licenziamenti, ma prepensionamenti mirati e scivoli per favorire al massimo le uscite volontarie.


Poi ci sono i risparmi sui costi. Ovvero la revisione di tutti i contratti, dal leasig al catering, dalla manutenzione agli slot. Infine c'è il probabile passaggio da Sky Team a Star Alliance, nell'ottica di un possibile matrimonio della nostra compagnia di bandiera con Lufthansa. La scelta tedesca vedrebbe già d'accordo i sindacati che considerano il gruppo il più affidabile in termini industriali.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali