FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Alitalia, arriva il commissario unico: è l'avvocato Giuseppe Leogrande

Avvocato specializzato in diritto fallimentare, Leogrande ha svolto attività di assistenza e consulenza legale in numerose procedure di amministrazione straordinaria

alitalia aerei aeroporto voli

I commissari straordinari di Alitalia hanno lasciato l'incarico e al loro posto è stato individuato l'avvocato Giuseppe Leogrande come commissario unico. Lo riferisce il ministro Stefano Patuanelli, aggiungendo: "Lo Stato dovrà agire per permettere il rilancio definitivo della compagnia". Intanto Alitalia ha aperto una nuova procedura per estendere di altri tre mesi la cassa integrazione straordinaria che scadrà il 31 dicembre.

Chi è Giuseppe Leogrande Avvocato specializzato in diritto fallimentare, Leogrande ha svolto attività di assistenza e consulenza legale in numerose procedure di amministrazione straordinaria. Dal 1995 al 2003 è stato responsabile dell'ufficio affari legali del gruppo Fochi in amministrazione; nell'aprile 2007 ha preso l'incarico di commissario straordinario dei gruppi Tecnosistemi, Giacomelli e Itea, anch'essi in amministrazione straordinaria.

 

Nel 2012 è stato coadiutore del Commissario Straordinario di Sacaim (di cui è diventato commissario nel 2016) e nel 2014 Commissario Straordinario di Blue Panorama Airlines.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali