FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Archeoplastica: il museo degli antichi rifiuti spiaggiati

Il museo virtuale che mostra tutto ciò che il mare ci ha restituito in 70 anni

Tgcom24

Quanto dura la plastica in mare? Quanto tempo impiega per degradarsi? Dov’è la plastica prodotta negli ultimi 70 anni? Queste sono solo alcune delle domande più ricorrenti quando si parla del problema dell’inquinamento da plastica nei nostri mari. C’è però chi a questi interrogativi ha cercato di dare una risposta concreta. Enzo Suma, guida naturalistica di Ostuni e fondatore di Millenari di Puglia, dal 2018 è impegnato attivamente con la sua associazione nella sensibilizzazione sul problema della plastica presente nei mari. Dal 2018 ha iniziato a raccogliere i rifiuti presenti sulle spiagge di Brindisi e a conservare tutti i flaconi databili fino a 60 anni fa. Ed è proprio quando ha ritrovato per la prima volta un rifiuto di fine anni Sessanta, una bomboletta spray con il retro ancora leggibile e che riportava il prezzo in lire, che è nata l’idea di Archeoplastica.

Tgcom24


L’obiettivo del progetto di Enzo Suma è sfruttare i tantissimi reperti raccolti per sensibilizzare sul non più rimandabile problema dell’inquinamento da plastica, specie quella usa e getta, e promuoverne quindi un uso più consapevole e responsabile soprattutto nell’uso quotidiano. Archeoplastica si sviluppa su più fronti. La prima parte del progetto ha visto realizzazione di un museo virtuale, un sito dove è possibile visualizzare i reperti come se fossero dei veri e propri pezzi da museo. Il tutto grazie ad un particolare lavoro di fotogrammetria che ha riprodotto le immagini in 3D dei rifiuti per permettere di osservarli meglio in ogni loro dettaglio. È impressionante, e preoccupante, quanto sia buono lo stato di conservazione nonostante le decine di anni passati in mare. La seconda parte del progetto vedrà invece la realizzazione di alcune mostre itineranti all’interno delle scuole e in altri luoghi pubblici dove poter mostrare dal vivo alle nuove generazioni tutto ciò che il mare ci sta restituendo.  

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali