FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

"Panico totale!": il recupero di una classe difficile del Milanese diventa un libro sul Monster-bike group

Una storia vera, ispirata al progetto www.ciclofficinasociale.com, a firma della docente e scrittrice per ragazzi Sonia Elisabetta Corvaglia per Giunti Editore

"Panico totale!": il recupero di una classe difficile del Milanese diventa un libro sul Monster-bike group - foto 1
Ufficio stampa

Un quartiere da salvare.

Un gruppo di amici con un piano geniale. Un posto del cuore dove si costruiscono i sogni… bullone dopo bullone. "Panico Totale!" è il primo libro di una serie per ragazzi dai 10 anni in su, edita da Giunti, sul Monster-bike group, che si ispira al progetto virtuoso di ciclofficinasociale.com: persone con fragilità, di ogni età e provenienza, vengono inserite in laboratori di recupero di biciclette abbandonate. E da qui parte l'avventura, non solo professionale, ma umana di ognuno dei protagonisti. E', dunque, un lavoro riabilitativo, etico e simbolico, volto al recupero sociale di chi si trova in un momento di debolezza, a essere il soggetto dell'ultimo romanzo della docente e scrittrice, leccese d'origine e milanese d'adozione, Sonia Elisabetta Corvaglia. "Mi occupo da sempre di inclusione e di iniziative contro il bullismo e il cyberbullismo nelle scuole dove insegno - spiega Corvaglia a Tgcom24 - e nel 2019, con una classe particolarmente difficile del Milanese, la mitica 3C, la mia ultima terza alle medie, ho conosciuto Aldo e la sua ciclofficina, che è molto più di una semplice ciclofficina. E ho pensato fosse importante raccontare quest'esperienza perché possa diventare un modello educativo e didattico per tutte le scuole, che, in particolare oggi, affrontano momento difficili".

 

"Panico totale!": il recupero di una classe difficile del Milanese diventa un libro sul Monster-bike group - foto 2
Tgcom24

La trama di Monster-bike group: Panico totale!

 Nella serie Monster-bike group la Ciclofficina di Aldo è, dunque, il fil rouge, polo di attrazione di personaggi che interagiscono tra di loro toccando una vasta gamma di sentimenti ed emozioni legati al mondo dei ragazzi e al tema della diversity e dell'ambiente: la determinazione, la paura, la curiosità, il gusto dell’avventura, l’amore, il senso di esclusione, la rivendicazione della propria identità e delle proprie radici. La narrazione si ispira al classico romanzo d'avventura calato però in dinamiche di attualità (gentrificazione, difesa dell’ambiente e degli spazi di socialità). I protagonisti intrecciano le loro storie personali a quella del quartiere in cui sono nati, da difendere a ogni costo.

 

E, infatti, dove vai quando sembra che la scuola, gli amici, il quartiere dove vivi non siano più gli stessi? A volte basta avventurarsi in una stradina un po' defilata, ed ecco il posto giusto per te: l'officina di Aldo, che sembra avere il potere di attirare chi sta cercando una via di fuga. Fuga da una famiglia opprimente, dalle bulle della scuola, dai problemi di ogni giorno… Non è un semplice
luogo per riparare le bici. È un posto dove costruire i sogni, con le proprie mani, un bullone dopo l’altro.

 

Quella di Aldo si chiama sì Ciclofficina, ma è molto di più. Lo scoprono tutti quelli che ci mettono piede. Un giorno tocca a Francesca, detta Franci, che ha il sogno di diventare meccanico di Formula 1, in barba al pregiudizio che non sia un mestiere "da femmina". I genitori non vogliono che si iscriva a una scuola superiore che considerano "da maschi" e persino le amiche di sempre non la capiscono fino in fondo. Tutto sembra andare storto anche se, per fortuna, a farla ridere pensano la nuova amica Maryam e Giovanni, conosciuto in una rocambolesca avventura.

 

Quando Franci finisce per caso in Ciclofficina, le basta un'occhiata per capire che quel posto è perfetto per lei. Inventa con Aldo la prima monster-bike: perché, se la bicicletta dei tuoi sogni non esiste, la puoi sempre costruire! E se funzionasse così anche per gli altri desideri?

 

"Racconto con leggerezza anche temi difficili"

 "Alcune storie - spiega Sonia Elisabetta Corvaglia a Tgcom24 - sono potenti. Capaci di creare comunità, di lasciare il segno. Questo romanzo è dedicato al piccolo Lorenzo, al suo sorriso, alle sue passioni.  E alla sua straordinaria potenza di esserci ancora anche se non c'è più e di far fiorire ancora cose belle, come il parco giochi inclusivo, le raccolte di Telethon o la storia dei ragazzi del Monster Bike Group".

 

"Tutta la serie dei ragazzi del Monster Bike Group, infatti, - sottolinea la scrittrice - parlerà di diversity in modo leggero e divertente, perché credo che i giovani lettori abbiano bisogno soprattutto di leggerezza anche quando i temi sono importanti".



Un'anteprima per i lettori di Tgcom24:

 

Monster-bike group: Panico totale!
Sonia Elisabetta Corvaglia
Illustrazioni di Maurizia Rubino
Giunti Editore
Pag. 288
€ 12

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali