FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Addio al fumettista argentino Guillermo Mordillo Menéndez

Le sue vignette divennero celebri sul Guerin Sportivo. Eʼ deceduto a Maiorca, aveva 86 anni

Un malore improvviso durante una cena coi familiari ha portato via una delle matite più divertenti degli ultimi 40 anni: è morto a Maiorca il celebre fumettista Guillermo Mordillo Menéndez. Nato da una famiglia di emigrati spagnoli in Argentina, è stato tra i cartoonisti più celebri degli anni Settanta. In Italia sono diventate storiche le sue strisce pubblicate sul Guerin Sportivo. Mordillo aveva 86 anni.

Addio a Guillermo Mordillo Menéndez

A 12 anni aveva sfornato le sue prime vignette e avevano già quell'impronta che sarebbe diventato il suo stile: colori vivaci e spiccato umorismo. Tutti i suoi personaggi erano buffi e pacifici, gli animali disegnati con occhi enormi e le caratteristiche venivano enfatizzate. C'era l'elefante tondeggiante, la giraffa dal collo lunghissimo. Tra i premi ricevuti nella sua carriera si ricordano il Phoenix Prize of Humor nel 1973, il Yellow Kid Award nel 1974, il Nakanoki Prize nel 1977, il Cartoonist of the Year del Salone Internazionale dell’Humor di Montréal nel 1977 e la palma d’oro di San Remo.

In gioventù curava le illustrazioni per libri di infanzia e ha anche lavorato per il cinema come pubblicitario e vignettista. Negli anni Sessanta il trasferimento a New York dove lavora per la Paramount disegnando cortometraggi come Braccio di Ferro e Little Lulu. La la fama internazionale la raggiunse una volta trasferitosi a Parigi.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali