FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Acquacotta

Acquacotta
  • DIFFICOLTA facile
  • PREPARAZIONE 45'
  • PORZIONI 4 persone

L'acquacotta è una minestra preparata con un soffritto di cipolla e sedano, insaporita da peperoni, pomodoro e uova sbattute. Come accade per molti piatti della tradizione gastronomica italiana, non si sa bene quali siano le origini regionali dell'acquacotta e le opinioni si dividono fra la Toscana, l'Umbria e il Lazio. Si può realizzare con i funghi, la scarola, i pomodori freschi, il peperoncino o le uova intere sulla sua superficie, resta comunque una bontà unica in cui tuffare tante fette di pane tostato. Qui abbiamo preparato l'acquacotta con un peperone rosso e un saporito brodo misto di pollo e verdure.

INGREDIENTI

  • cipolla bianca 1/2
  • olio di oliva 4  cucchiai
  • costa tenera di sedano una
  • peperone rosso un
  • passata di pomodoro 250  ml
  • brodo vegetale un  litro
  • uova medie 2
  • parmigiano grattugiato q.b.
  • sale q.b.

PROCEDIMENTO

Lavate i peperoni, tagliateli a metà ed eliminate il picciolo, i filamenti e i semi interni. Tagliateli a listarelle. In una casseruola fate imbiondire la cipolla tritata nell'olio, aggiungete quindi il sedano tagliato a cubetti e

i peperoni. Cuocete per circa 5 minuti mescolando spesso, regolate di sale e aggiungete la passata di pomodoro. Proseguite la cottura per almeno 20 minuti a fuoco medio.

Quando i peperoni saranno teneri, aggiungete il brodo bollente e portate a ebollizione. Nel frattempo, sbattete le uova in una terrina e incorporatevi, mescolando velocemente, la minestra appena preparata. Aggiungete una manciata di parmigiano grattugiato e mescolate ancora.

Posizionate una fetta di pane casereccio sul fondo di tegamini di terracotta, distribuitevi sopra l'acquacotta.

Servite subito, accompagnando con crostini di pane.

Lo sapevate che...

L'acquacotta si prepara tradizionalmente nel tegame di terracotta ma, in mancanza di quello, andrà benissimo una pentola di acciaio. E' un piatto povero e antico, i più vogliono che sia figlio della tradizione gastronomica della Maremma. Si serve utilizzando mezzo uovo a persona e con fette di pane, meglio se toscano.